Storia

    Il Museo è stato dedicato da Mons. Mario Russotto alla memoria di Mons. Giovanni Speciale, spentosi nell’estate del 2008, ed a Lui intitolato perché è suo il merito di aver promosso la costituzione del primo nucleo della pregevole struttura espositiva, di averne curato amorevolmente e con straordinaria competenza l’arricchimento e di esserne stato l’anima fin dal 1983, anno della sua fondazione. Come egli soleva raccontare, l’inizio fu occasionale: un giorno, invitato dalla suora sagrestana dell’ospedale Vittorio Emanuele a prendere in custodia “dei vecchi quadri e delle tele arrotolate che giacevano in uno sgabuzzino”, perché li salvasse dalla dispersione e dal deterioramento, li portò via e, dopo il restauro, scoprì che erano opere di frà Fedele da San Biagio e di frà Felice da Sambuca. A queste si aggiunsero pian piano altre tele e sculture, recuperate da sagrestie polverose, paramenti ed arredi sacri conservati in vecchi armadi dimenticati. Il 9 marzo 1987 Mons. Alfredo Maria Garsia aprì la prima sala del Museo: si trattava di un salone con soppalco in struttura metallica collegato con una scala nell’ala nord-est del piano terra del Seminario. Seguirono alcuni lavori di ampliamento iniziati il 5 luglio del 1993 per ricavare altre cinque sale espositive del Museo, ormai indispensabili per il moltiplicarsi delle opere e per l’adeguamento delle misure di sicurezza. Tra il 1999 e il 2000 furono portati a termine i lavori già avviati e furono realizzate altre quattro sale espositive, un’ampia sala convegni, un locale segreteria, una sala per l’accoglienza, nella quale oggi è in allestimento un laboratorio di didattica. Il Museo odierno, articolato in dieci sale e due corridoi, con accesso dall’ingresso principale del monumentale Palazzo Vescovile, dotato di adeguati sistemi di sicurezza ed impianti di video sorveglianza, conforme ai fondamentali standard della cultura museale europea, fu inaugurato il 31 gennaio 2007.


A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati