Regione Ecclesiastica LAZIO

    Diocesi ALBANO LAZIALE

    Albano Laziale (RM)

    MUSEO DIOCESANO

    Via Alcide De Gasperi, 37 - 00041Albano Laziale (RM)

    Tel 0693269490/cell.:3339999883 fax: 06-93269490 
    info@museodiocesanodialbano.it 
    www.museodiocesanodialbano.it 

     Regione civile Lazio, diocesi Albano Laziale

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: da lunedì a mercoledì e venerdì 9,00 – 13,00; chiuso agosto

    Servizi ai visitatori: accesso ai disabili

    attività complementari: conferenze, convegni, mostre e concerti

    Contenuto: arredi liturgici

     

    Descrizione

    Il Museo, inaugurato nel 2012, è ospitato negli ambienti di Palazzo Lercari, che dal 1757 è sede episcopale di Albano. L’esposizione museale si articola su tre piani dell’edificio. Il piano terra è dedicato all’archeologia, con un piccolo ma significativo antiquarium. I piani superiori accolgono la collezione di arte sacra. Nel Piano Nobile è possibile ammirare la collezione di quadri e opere scultoree provenienti dalle chiese del territorio della Diocesi di Albano. Nel Piano Mezzanino è esposta una raccolta di oreficeria e i tessuti dei paramenti liturgici. 

     

     

    Albano Laziale (RM)

    MUSEO VENERABILE MARIA CHIARA DAMATO

    Piazza Pia, 3 - Albano Laziale (RM)

    Tel 06 – 9320221

    monastero@clarissealbano.it

    Regione civile Lazio, diocesi Albano Laziale

    Tipologia: specializzato

    Proprietà: ordine religioso: suore clarisse

    Condizioni di fruibilità: aperto

     

    Descrizione

    Il museo, inaugurato l’11 agosto 2013, si trova nel monastero dell’Immacolata Concezione delle clarisse, ordine al quale appartenne la venerabile Maria Chiara Damato. Nel museo sono esposti oggetti appartenuti o usati dalla venerabile.

     

     

    Diocesi ANAGNI - ALATRI

    Acuto (FR)

    MUSEO della SANTA MARIA DE MATTIAS

    Corso Umberto, 112 - 03010 Acuto (FR)

    Tel 0775 - 56006

    Regione civile Lazio, diocesi Anagni - Alatri

    Tipologia: storico

    Proprietà: ordine religioso (Suore adoratrici del preziosissimo sangue di Cristo)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso: offerta libera

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: no accesso disabili

    Contenuto: ambienti e oggetti appartenuti alla santa

     

    Descrizione

    Il museo consiste nell’appartamento nel quale visse la santa, fondatrice dell’ordine delle Adoratrici del preziosissimo sangue di Cristo, dove sono ancora visibili mobili e oggetti a lei appartenuti e il suo archivio.

     

     

    Alatri (FR)

    RACCOLTA della CHIESA di SANTA MARIA MAGGIORE

    Piazza S. Maria Maggiore - 03011 Alatri (FR)

    Tel 0775 – 434780

    info@menteantica.it

    Regione civile Lazio, diocesi Anagni - Alatri

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: parrocchia

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: gratuito. Orario: 8,00 – 12,00 e 16,00 – 19,30

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso ai disabili, archivio storico, visite guidate Attività complementari: pubblicazioni museo

    Contenuto: frammenti lapidei, statue lignee (XIII - XVIII sec.) e dipinti

     

    Da segnalare: “Madonna di Costantinopoli”, gruppo ligneo policromo (XII - XIII sec.), trittico “Cristo benedicente, Madonna col Bambino e S. Sebastiano”, Antonio Alatri, (XV sec.)

     

    Descrizione

    Nella chiesa romanica di S. Maria Maggiore è allestito un museo che ospita frammenti scultorei e iscrizioni di epoca romana, sculture lignee di notevole interesse dal XIII al XVIII secolo e dipinti. Di rilievo la “Madonna di Costantinopoli”, gruppo ligneo policromo di stile bizantino con influenze della scultura gotica francese (XII - XIII sec.) e il trittico “Cristo benedicente, Madonna col Bambino e S. Sebastiano” di Antonio Alatri (XV sec.).

     

     

    Anagni (FR)

    MUSEO ARCHEOLOGICO INNOCENZO III

    Via Leone XIII - 03012 Anagni (FR)

    Tel 0775 - 728374

    Regione civile Lazio, diocesi Anagni - Alatri

    Tipologia: archeologia

    Proprietà: ecclesiastico

    Condizioni di fruibilità: in corso di allestimento

    Contenuto: reperti archeologici

     

    Descrizione

    In alcuni locali adiacenti alla cripta della cattedrale è in allestimento il museo archeologico che esporrà reperti rinvenuti all’interno della cattedrale ed altri provenienti da lasciti e donazioni.

     

     

    Anagni (FR)

    MUSEO BONIFACIO VIII

    Via Vittorio Emanuele II, 238 - 03012 Anagni (FR)

    Tel 0775 - 727053

    info@palazzobonifacioviii.it

    www.palazzobonifacioviii.it

    Regione civile Lazio, diocesi Anagni - Alatri

    Tipologia: arte, storia, archeologia

    Proprietà: ordine religioso (suore cistercensi)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: estate 9,30 – 12,30 e 15,30 - 18,30; inverno 9,30 -12,30 e 15,00 – 17,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, bookshop, biblioteca, sala lettura

    Contenuto: ambienti e oggetti che testimoniano la vita di Bonifacio VIII e la cultura e la storia della città

     

    Da segnalare: sale con affreschi del ‘200

     

    Descrizione

    Il museo, fondato in occasione delle mostre del 1950 e del 1953, ha sede all’interno del palazzo detto di Bonifacio VIII, ma fatto costruire precedentemente da Gregorio IX. In grandiose sale, alcune con affreschi del’200, tra cui la sala del famoso schiaffo, è documentata la vita del pontefice, nato ad Anagni nel 1235. Vi è inoltre una sezione storico - documentaria su Anagni e il suo territorio con reperti archeologici, fotografie e grafici che narrano le vicende della città.

     

     

    Anagni (FR)

    MUSEO del TESORO della CATTEDRALE e LAPIDARIO

    Via Leone XIII, 3 - 03012 Anagni (FR)

    Tel 0775 - 728374

    museo@cattedraledianagni.it

    www.cattedraledianagni.it

    Regione civile Lazio, diocesi Anagni - Alatri

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: capitolo della cattedrale

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: a pagamento. Orario: tutti i giorni 9,00 – 13,00 e 15,00 – 18,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso disabili, visite guidate, bookshop, biblioteca

    Contenuto: oreficerie e oggetti liturgici, paramenti sacri (sec. XII - XIII)

     

    Da segnalare: cofanetto di Tommaso Becket in rame dorato con smalti di Limoges (XIII sec.), piviale di Bonifacio VIII

     

    Descrizione

    In una sala attigua della sacrestia e nella adiacente cappella del Salvatore, dal 1975 è stato allestito il museo, inaugurato nel 1975, che conserva il tesoro della cattedrale. Il nucleo principale delle opere risale al XIII sec., epoca dei gradi papi Innocenzo III, Gregorio IX, Alessandro IV e Bonifacio VIII, provenienti da Anagni. Molto importante è la collezione di paramenti sacri tra cui spiccano la pianeta e la dalmatica con ricami in seta e oro ad opus cyprense e il paliotto ricamato con Madonna col Bambino di scuola umbro-laziale, appartenuti ad Innocenzo III, e il famosissimo piviale di Bonifacio VIII.Vi sono inoltre oggetti di culto ed oreficeria tra cui due cofanetti eburnei ed un pastorale siculo arabo (XII - XIII sec.), il celebre cofanetto di Tommaso Becket in rame dorato con smalti di Limoges (XIII sec.), mitrie, borse, manipoli (XII - XII) e antifonari miniati. Nella cappella del Salvatore si possono ammirare l’affresco dell’abside rappresentante “Cristo con Santi” (sec. XIII), un tavola con “Madonna col Bambino e donatore” (1325) un crocefisso del 1500, una statua lignea raffigurante “S. Antonio abate” del 1400, una tavola con resti di tempera che raffigura la “Madonna col Bambino” risalente al 1100 e una cattedra lignea del XIII - XIV sec.

    Nel chiostro è inoltre allestito un museo delle lapidi che conserva cippi, lapidi, stemmi ed altro materiale che attesta le trasformazioni subite dal complesso monumentale nel corso dei secoli.

     

     

    Anagni (FR)

    MUSEO della SCIENZA del PONTIFIO COLLEGIO LEONIANO

    Via Calzatore, 50 - 03012 Anagni (FR)

    Tel 0775 - 73381

    Regione civile Lazio, diocesi Anagni - Alatri

    Tipologia: tecnico, scientifico

    Proprietà: seminario

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso: gratuito

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, depliant

    Contenuto: strumenti di laboratorio di fisica

     

    Da segnalare: grande macchina elettrostatica di Wommelsdorf

     

    Descrizione

    Inaugurato nel 1998, il museo espone gli oltre 300 strumenti che i padri Gesuiti raccolsero e usarono per le ricerche di fisica del loro famoso laboratorio, attivo già dal 1898: attrezzature fisico - medicali, dispositivi di fisica atomica e per la generazione e lo studio di onde hertziane, apparecchiature per l’analisi spettrale, tubi per la scarica di gas rarefatti e la produzione di raggi X. Sono inoltre esposte una grande macchina elettrostatica di Wommelsdorf e un’attrezzatura per studiare diamagnetismo e paramagnetismo.

     

     

    Carpineto Romano (RM)

    MUSEO LEONIANO

    Via Castello - 00032 Carpineto Romano (RM)

    Tel 06 - 9718001

    Regione civile Lazio, diocesi Anagni - Alatri

    Tipologia: storico

    Proprietà: comune, privato (conte Pecci )

    Condizioni di fruibilità: chiuso

     

    Descrizione

    Nel palazzo Pecci sono raccolti cimeli che documentano la vita di Leone XIII. La raccolta non è visitabile.

     

     

    Vallepietra (RM)

    RACCOLTA di EX - VOTO

    Santuario della Santissima Trinità - 00020 Vallepietra (RM)

    Tel 0774 - 899084

    www.santuariovallepietra.it

    info@santuariovallepietra.it

    Regione civile Lazio, diocesi: Anagni - Alatri

    Tipologia: specializzato (ex – voto)

    Proprietà: ecclesiastico

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: gratuito. Orario: 8,00 – 17,00 lunedì, giovedì e sabato 15,00 – 18,00 previo appuntamento

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso ai disabili

    Contenuto: ex - voto

     

    Descrizione

    Inaugurato nel 2003, il museo espone in quattro sale numerosi ex-voto, testimonianze della profonda devozione popolare verso il santuario.

     

     

    Vallepietra (RM)

    MUSEO CIVICO – PARROCCHIALE di VALLEPIETRA

    Piazza Italia - 00020 Vallepietra (RM)

    Tel 0774 – 899005

    www.donsalvatoremercuri-vallepietra.it

    Regione civile Lazio, diocesi Anagni - Alatri

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: parrocchia (la sede è di proprietà comunale)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: gratuito. Orario: da ottobre a maggio, tutte le domeniche 11,00 - 12,30; da giugno a settembre, sabato e domenica, 11,00 – 13,00 e 16,00 – 17,30; feriali a richiesta

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, accesso ai disabili

    Contenuto: argenteria sacra, paramenti, statue lignee, dipinti

     

    Da segnalare: statua lignea policroma del XV sec, “Madonna”, argento del XVIII sec.

     

    Descrizione

    Il museo, istituito nell’aprile del 2000, occupa quattro sale. Nella prima sono esposti oggetti di oreficeria e argenteria sacra (candelieri, calici, ampolline, turiboli), crocefissi lignei, preziosi reliquiari e paramenti sacri, prevalentemente del sec. XVIII; la seconda sala è dedicata alle confraternite, molto attive nella cittadina; nella terza sono custoditi vari messali, tra cui alcuni del sec. XVII; la quarta è dedicata agli ex - voto provenienti dal vicino santuario della Trinità. Tra le opere più interessanti si segnalano una statua lignea policroma del XV sec e una “Madonna” in argento del XVIII sec.

     

     

    Diocesi CIVITA CASTELLANA

    Castel Sant’Elia (VT)

    MUSEO degli ARREDI SACRI

    Piazza Cardinal Gasparri, 2 - 01030 Castel Sant’Elia (VT)

    Tel 0761 - 557729

    Regione civile Lazio, diocesi Civita Castellana

    Tipologia: arte sacra

    Proprietà: santuario

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: gratuito. Orario: inverno, 8,00 – 12,00 e 15,00 – 17,00; estate 8,00 – 12,00 e 15,00 – 19,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, bookshop

    Contenuto: paramenti sacri e oggetti liturgici dal XII al XIV sec.

     

    Da segnalare: due paia di sandali pontificali del XII - XIII sec., cofanetto del XIII sec.

     

    Descrizione

    Presso il santuario di Santa Maria ad Rupes, ove si venera una “Vergine col Bambino”, dipinto del XVI - XVII sec, è allestito un museo che conserva una raccolta di paramenti sacri appartenuti in parte all’antico cenobio di S. Andrea, tra cui mitre del sec .XII - XIII, due paia di sandali pontificali (XII - XIII sec.), pianete, tuniche e camici dal XII al XIV sec. e un prezioso cofanetto di manifattura siculo - saracena del XIII sec.

     

     

    Civita Castellana (VT)

    MUSEO DIOCESANO

    Piazza Matteotti, 27 - 01033 Civita Castellana (VT)

    Tel 0761 - 515152 (curia)

    archiviostorico@diocesicivitacastellana.it

    Regione civile Lazio, diocesi Civita Castellana

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: in corso di allestimento

     

    Descrizione

    Il museo è in corso di progettazione nel Palazzo del Seminario. Sono già state restaurate alcune sale adiacenti all’ex - episcopio che ospiteranno gli oggetti e dipinti provenienti dalle chiese della zona.

     

     

    Orte (VT)

    MUSEO d’ARTE SACRA di IMPORTANZA DIOCESANA

    Piazza Colonna, 8 - 01028 Orte (VT)

    Tel 0761 – 493371

    info@diocesicivitacastellana.it

    Regione civile Lazio, diocesi Civita Castellana

    Tipologia: arte, arte sacra, archeologia

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito. Orario: sabato e domenica 9,00 – 13,00 e 15,00 – 19,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso ai disabili, visite guidate, bookshop

    Contenuto: suppellettile sacra, oreficeria (sec. XII - XVII), sculture e dipinti soprattutto di scuola locale (sec. XV - XVI), materiale archeologico

     

    Da segnalare: "Madonna", mosaico bizantino (705 - 707), croce reliquiario di Vannuccio di Viva da Siena (1352)

     

    Descrizione.

    Il museo, voluto da Mons. R. Massimiliani, con la collaborazione della Soprintendenza alle Gallerie del Lazio, fu inaugurato il 9 aprile 1967 e ospitato nella romanica chiesa di S. Silvestro (sec. XI), uno dei più antichi edifici della città. Raccoglie materiali provenienti da chiese locali scomparse o ristrutturate (S. Giovanni al Fonte, S. Lorenzo al Vescovado, l'antica cattedrale) o che non sono più in grado di tutelare adeguatamente i loro beni culturali.

    Il museo conserva materiale vario: suppellettile sacra, lavori di oreficeria (dal XIII al XVII sec.), sculture e dipinti, soprattutto di scuola locale (sec. XV - XVI). Il pezzo più antico è un frammento di mosaico del 705 - 707 raffigurate la “Madonna”, che proviene dall'Oratorio di Papa Giovanni VII in S.Pietro, smembrato nel sec. XVII. Tra le opere più interessanti emergono: "Madonna orante" di Taddeo di Bartolo (1420); "S.Francesco" tavola risalente alla fine del XIII sec.; "Madonna col Bambino e i Santi" di Francesco da Castello (1595), "Madonna col Bambino" di Antonio Massaro detto il Pastura, due sportelli lignei dipinti con le storie di S.Egidio del XV sec. la “Madonna dei Raccomandati” di G. Francesco d’Avanzarano (fine XV sec.). Tra le oreficerie si segnalano la croce - reliquiario di Vannuccio di Viva da Siena, datata 1352, decorata a cesello e con smalti translucidi e un cofanetto nuziale di fattura veneta del XVI sec. in legno dorato. Vi è inoltre una sezione di archeologia con ceramiche d’impasto, argille, buccheri, armi in ferro e bronzo rinvenute in tombe del VI al III sec a. C. in località Le Piane, di proprietà del Comune.

     

     

    Sutri (VT)

    MUSEO DIOCESANO

    Piazza Duomo, 1 – 01015 Sutri (VT)

    Tel 0761 – 540459

    archivio storico@diocesicivitacastellana.it

    Regione civile Lazio, diocesi Civita Castellana

    Tipologia: arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: in corso di progettazione

     

     

    Diocesi CIVITAVECCHIA - TARQUINIA

    Tarquinia (VT)

    MUSEO DIOCESANO d’ARTE SACRA MAST

    Via Roma, 11 - 01016 Tarquinia (VT)

    Tel 0766 – 840843

    www.tarquinia.net/città/turismo/museo_diocesano.asp

    curia@civitavecchia.chiesacattolica.it

    Regione civile Lazio, diocesi Civitavecchia

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi 

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: sabato e domenica 10,00 – 13,00 e 16,00 – 19,00; da lunedì a giovedì a richiesta

    Contenuti: arredi sacri e dipinti

    Servizi al pubblico: visite guidate, laboratori didattici, sale per eventi e mostre temporanee

     

    Descrizione

    Sede del museo diocesano è il palazzo vescovile, di origine medioevale ristrutturato nel ‘700 dal cardinal Pompeo Aldrovandi. Il museo è stato inaugurato al termine dei lavori di restauro eseguiti per adibire le antiche strutture a percorso espositivo e comprende 11 sale in cui sono esposti arredi, paramenti, sculture e suppellettili liturgiche e dipinti provenienti da chiese della diocesi.

    Costituito nel 2001 ha ricevuto l’attuale denominazione nel 2011. Il 6 dicembre 2012 è stato inaugurato il laboratorio didattico.

     

     

    Diocesi FRASCATI

    Frascati (RM)

    MUSEO DIOCESANO di FRASCATI

    Piazza del Gesù, 15 - 00044 Frascati (RM)

    Tel 06 - 9420467 (curia)

    c.cirulli@alice.it

    Regione Civile Lazio, diocesi Frascati

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: in corso di allestimento

     

    Descrizione

    I lavori di restauro del seminario sono quasi conclusi. Il museo, che avrà come sede il seminario, raccoglierà oggetti d’arte sacra, sculture e dipinti provenienti dalle chiese della zona.

     

     

    Frascati (RM)

    MUSEO ETIOPICO “GUGLIELMO MASSAIA”

    Via Cardinale Massaia, 26 - 00044 Frascati (RM)

    Tel 06 – 94286601

    www.comune.frascati.rm.it

    capfras@osmcap.org

    Regione civile Lazio, diocesi Frascati

    Tipologia: missionario, etnografico, artistico

    Proprietà: ordine religioso (padri cappuccini)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: da lunedì a domenica 9,00 – 12,00 e 16,00 – 18,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, caffetteria

    Contenuto: oggetti artigianali provenienti dall’Etiopia

     

    Descrizione

    Il museo etiopico, fondato nel 1909, è ospitato nel cinquecentesco convento dei Cappuccini dove visse il cardinale Guglielmo Massaia (1809 - 1889) che , dopo molti anni di missione in Etiopia, qui curò la raccolta di oggetti, utensili, armi e abiti del popolo abissino. Oltre ai numerosi ricordi appartenuti al cardinale presenti nel museo, nella chiesa del convento si possono ammirare interessanti affreschi di Girolamo Muziano (1532 - 92) e della sua scuola.

     

     

    Montecompatri (RM)

    PINACOTECA di SAN SILVESTRO

    Via san Silvestro – 00040 Montecompatri (RM)

    Tel 06 – 9485023

    Regione civile Lazio, diocesi Frascati

    Tipologia: arte

    Proprietà: ordine religioso (padri carmelitani)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito

    Contenuti: dipinti del XVII – XVIII sec

    Servizi al pubblico: visite guidate

     

     

    Montecompatri (RM)

    PINACOTECA di SAN SILVESTRO

    Convento dei Padri Carmelitani via S. Silvestro - 00040 Montecompatri (RM)

    Tel 06 - 9485023

    Regione civile Lazio, diocesi Frascati

    Tipologia: arte

    Proprietà: ordine religioso (padri carmelitani)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso: gratuito

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso ai disabili, visite guidate

    Contenuto: dipinti del XVII - XVIII secolo

     

    Da segnalare: scuola caravaggesca, “Cena in Emmaus”

     

    Descrizione

    Il convento dei padri carmelitani, che risale al XVII secolo, ospita in un unico salone una piccola ma interessante pinacoteca che espone dipinti prevalentemente del XVIII secolo tra cui un‘”Incoronazione di spine” e una “Cena in Emmaus” di scuola caravaggesca e tele di Luca Fiammingo e di Giovanni Domenico Cerrini (1609 - 1681).

     

     

    Rocca Priora (RM)

    MUSEO PARROCCHIALE

    Parrocchia di S. Maria Assunta in cielo piazza Umberto I - 00040 Rocca Priora (RM)

    Tel 06 - 9470100

    Regione civile Lazio, diocesi Frascati

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: parrocchia

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso ai disabili, visite guidate

    Contenuto: arredi liturgici, dipinti

     

    Descrizione

    Il piccolo museo allestito in un unico locale adiacente alla chiesa da cui si accede, conserva arredi, suppellettile liturgica e paramenti sacri databili dal XVI al XIX secolo. Sono inoltre esposti alcuni dipinti tra cui alcune Madonne del 1600.

     

     

    Diocesi FROSINONE - VEROLI - FERENTINO

    Ceccano (FR)

    RACCOLTA ARCHEOLOGICA della CHIESA di SAN GIOVANNI BATTISTA

    Piazza Vecchia - 03023 Ceccano (FR)

    Tel 0775 - 600207

    Regione civile Lazio, diocesi Frosinone - Veroli - Ferentino

    Tipologia: archeologia

    Proprietà: parrocchia

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso: offerta libera

    Contenuto: reperti archeologici di epoca romana

     

    Descrizione

    Nella cripta della chiesa sono esposti alcuni frammenti archeologici d’epoca romana.

     

     

    Ceprano (FR)

    PICCOLO MUSEO di CEPRANO

    Via Pietro Corvi, 1 - 03024 Ceprano (FR)

    Tel 0775 - 914148

    Regione civile Lazio, diocesi Frosinone - Veroli - Ferentino

    Tipologia: naturalistico, arte

    Proprietà: ordine religioso (padri carmelitani)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso ai disabili

    Contenuto: dipinti del XX sec, reperti paleontologici

     

    Da segnalare: scheletro di mammut

     

    Descrizione

    Il piccolo museo conserva uno scheletro di mammut ritrovato in loco e alcune tele del XX secolo.

     

     

    Ferentino (FR)

    TESORO della CONCATTEDRALE dei SANTI GIOVANNI e PAOLO

    Piazza Duomo - 03013 Ferentino (FR)

    Tel 0775 – 290973

    beniculturali@diocesifrosinone.com

    Regione civile Lazio, diocesi Frosinone - Veroli - Ferentino

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: chiuso

    Contenuto: tele e oggetti d’arte sacra

     

    Descrizione

    Le tele e gli oggetti d’arte sacra sono collocati nella cattedrale in attesa di reperire ambienti disponibili e attrezzati nell’ex – episcopio.

     

     

    Ferentino (FR)

    MUSEO CELESTINIANO

    Via Ponte Sant’Antonio - 03013 Ferentino (FR)

    Tel 0775 - 290973 (curia)

    Regione civile Lazio, diocesi Frosinone - Veroli - Ferentino

    Tipologia: storico

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: in corso di allestimento

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso ai disabili, visite guidate

    Contenuto: cimeli della vita di papa Celestino V

     

    Descrizione

    Il museo, attualmente in fase di allestimento, è situato nel monastero dove visse Celestino V e conserva cimeli della sua vita. E’ in progetto anche la realizzazione del museo diocesano.

     

     

    Veroli (FR)

    MUSEO dell’ABBAZIA di CASAMARI

    Via Maria, 25 - 03029 Veroli (FR)

    Tel 0775 - 282371

    www.casamari.it

    info@abbaziacasamari.it

    Regione civile Lazio, diocesi Frosinone - Veroli - Ferentino

    Tipologia: arte, archeologia, arte sacra

    Proprietà: Stato, ordine religioso (padri benedettini)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: a pagamento. Orario: 9,00 – 12,00 e 15,00 – 18,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate su richiesta, bookshop

    Contenuto: reperti archeologici dell’età del ferro e romani, dipinti (sec. XVI - XVIII), arredi sacri

     

    Da segnalare: Giovanni Serodine, “Elemosina di S. Francesco”

     

    Descrizione

    Il museo, aperto al pubblico nel 1950, occupa alcuni locali dell’abbazia fondata nel sec. XI dai benedettini e ricostruita dai cistercensi nel XII-XIII sec, ed è costituito da una collezione archeologica, una pinacoteca e una piccola raccolta di oggetti sacri. E’ in atto il riallestimento completo di tutto il percorso espositivo. Dal luglio 2003 è stata riaperta la sezione archeologica che espone materiale prevalentemente romano rinvenuto a Cereatae Marianae e dell’età del ferro, tra cui cippi marmorei, frammenti di pavimento a mosaico, monete romane, terrecotte, vasi fittili e tronchi di statue. La pinacoteca, che conserva dipinti dal XVI al XVIII secolo tra cui l’”Elemosina di S. Francesco” di Giovanni Serodine (1600 - 1630) e la raccolta d’arte sacra, in riallestimento, non sono invece visitabili.

     

     

    Veroli (FR)

    MUSEO del TESORO del DUOMO

    Piazza G. Mazzoli - 03029 Veroli (FR)

    Tel 0775 – 237020

    www.prolocoveroli.it

    Regione civile Lazio, diocesi Frosinone - Veroli - Ferentino

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: ecclesiastico

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, visite guidate, archivio storico

    Contenuto: arredi sacri, prevalentemente del XIII sec., reperti archeologici, pergamene e miniature

     

    Da segnalare: la Croce Santa (1291), argento sbalzato e dorato, filigrana e gemme, reliquiario di Giovanni Bove (1291); busto di Salomè in argento dorato e smalto del XIII sec.; calice con patena del XIV sec.

     

    Descrizione

    Il museo, situato nell’ultima cappella della navata destra della cattedrale di S. Andrea Apostolo, è stato istituito nel 1971. Custodisce il tesoro arricchito da corredi di oreficerie e argenteria sacra provenienti da varie chiese della città e dall’abbazia di Casamari, databili dal XIII al XVIII sec.. Tra i pezzi più importanti si segnalano la Croce Santa (1291) in argento sbalzato e dorato, filigrana e gemme, i due coevi reliquiari provenienti da Casamari, come i cofanetti eburnei di manifattura siriaca e persiana del XI-XIII sec., il busto di Salomè in argento dorato e smalto del XIII sec., un calice con patena del XIV sec e la croce processionale in argento sbalzato e dorato di Nicola di Amico di Cicco del 1454. Sono inoltre conservati rilievi ed epigrafi della cattedrale, materiale archeologico, frammenti di un pluteo e di un ciborio paleocristiano, e nell’ annesso archivio capitolare, antiche pergamene e miniature (sec. X - XV).

     

     

    Diocesi GAETA

    Gaeta (LT)

    MUSEO DIOCESANO

    Piazza Cardinale Tommaso De Vio, 7 - 04024 Gaeta (LT)

    Tel 0771 – 4530233

    beniculturali@arcidiocesigaeta.it

    Regione civile Lazio, diocesi Gaeta

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: sabato e domenica 17,30 – 19,30 e, per gruppi, su appuntamento.

    Contenuto: materiale archeologico, dipinti (XIV - XVIII sec), stampe, pergamene, arredi liturgici.

     

    Da segnalare: tre “Exsultet” (XII - XIV sec.), “Pietà”, Quentin Metsys, (XV - XVI sec.)

     

    Descrizione

    Il museo, allestito nel 1956 sopra il portico della cattedrale, ampliato nel 1976 e collocato in una nuova sede nel 2006, è costituito da opere provenienti dalla stessa cattedrale e da chiese del territorio. Gli oggetti abbracciano un arco cronologico molto ampio: dall’età romana (frammenti architettonici e statua acefala del II sec. d.C:.) al Medioevo (Exultet, sec. XII – XIV, gruppo scultoreo portaleggio, sec XIII). Sono inoltre conservate, stampe, pergamene e dipinti (XIII - XVIII sec.) tra cui tre tavole di Giovanni da Gaeta (sec. XV), frammenti di affreschi staccati del XIV - XV sec provenienti dalla Cappellina d’oro della chiesa dell’Annunziata e una Pietà di Quentin Metsys (XV - XVI sec.).

    Nel 2006 il museo è stato inaugurato nella nuova sede, il palazzo De Vio (ex - seminario).

     

     

    Gaeta (LT)

    TESORO del CAPITOLO della CATTEDRALE

    Piazza Duomo - 04024 Gaeta (LT)

    Tel 0771 - 462138

    Regione civile Lazio, diocesi Gaeta

    Tipologia: arte sacra

    Proprietà: ecclesiastico (capitolo della cattedrale)

    Condizioni di fruibilità: chiuso temporaneamente per restauri

    Contenuto: arredi e suppellettile liturgica

     

    Descrizione

    Il tesoro, un tempo molto ricco, è stato depauperato nel corso dei secoli e ultimamente in un furto avvenuto negli anni 80 sono stati asportati gli oggetti più preziosi. Si sono salvati solo pochi pezzi conservati ora nella sacrestia della cattedrale.

     

     

    Itri (LT)

    MUSEO degli EX – VOTO di ITRI

    Via Civita Farnese – 04020 Itri (LT)

    Tel 0771 – 727116

    Regione civile Lazio, diocesi Gaeta

    Tipologia: specializzato (ex – voto)

    Proprietà: santuario

    Contenuto: ex – voto di vario tipo ed epoca

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso libero. Orario: tutti i giorni 10,00 – 12,00 e 16,00 – 17,00; estate, tutti i giorni 10,00 – 12,00 e 17,00 – 19,00

    Servizi ai visitatori: sussidi a stampa.

     

     

    Diocesi LATINA - TERRACINA - SEZZE - PRIVERNO

    Latina (LT)

    FORO APPIO

    Via Appia, Borgo Faiti - 04100 Latina (LT)

    Tel 0773 - 250079/694261 (curia)

    Regione civile Lazio, diocesi Latina - Terracina - Sezze - Priverno

    Tipologia: archeologico

    Proprietà: parrocchia

    Condizioni di fruibilità: in corso di allestimento

     

     

    Sermoneta (LT)

    MUSEO DIOCESANO di ARTE SACRA

     

    Piazza S. Maria - 04010 Sermoneta (LT)

    Tel 0773 - 6986105 (curia)

    beniculturali@diocesi.latina.it

    Regione civile Lazio, diocesi Latina - Terracina - Sezze - Priverno

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: a pagamento (per gruppi di più di 20 persone e scolastici è obbligatoria la prenotazione). Orario: venerdì 16,00 – 19,00, sabato 9,00 – 13,00 e 16,00 – 20,00, domenica 9,00 – 13,00 e 16,00 – 20,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, accesso ai disabili, attività didattica

    Contenuto: codici miniati, dipinti dal XVI al XVIII secolo, oggetti e paramenti sacri

     

    Da segnalare:”Incoronazione della Vergine Maria”, Girolamo Siciolante, 1567; Frans Van de Kasteele “S. Michele Arcangelo”, 1595; pisside in argento, 1592

     

    Descrizione

    Aperto al pubblico nell’ottobre del 2003 per rendere fruibili i dipinti e le suppellettili sacre provenienti da vari edifici della diocesi, il piccolo museo è situato nelle sale e nell’oratorio dei Battenti collegati alla cattedrale. Presenta una collezione di 16 dipinti dal XVI al XVIII secolo e 15 oggetti d’arte sacra.

    Tra le opere pittoriche spiccano l’”Incoronazione della Vergine Maria” di Girolamo Siciolante del 1567, “S. Michele Arcangelo” del fiammingo Frans Van de Kasteele nel 1595, una “Vergine col Bambino e i santi Stefano e Lorenzo” di anonimo cinquecentesco e un “Annunciazione” di Matteo Rosselli del 1606. Fra gli arredi sacri, importante testimonianza della vita religiosa della città, si segnalano, una pisside in argento realizzata nel 1592, alcuni calici settecenteschi, due piatti per elemosine in lega di rame e tre reliquiari ad ostensorio del XVIII sec. in lamina metallica su supporto ligneo. Sono inoltre esposti alcuni paramenti di manifattura romana del XVIII secolo tra cui una dalmatica con lo stemma dei Caetani e una pianeta in seta, e tre flagelli provenienti dalla confraternita dei Battenti a cui apparteneva l’oratorio.

     

     

    Sezze (LT)

    MUSEO DIOCESANO di ARTE SACRA

    Piazza del Duomo,1 - 04018 Sezze (LT)

    Tel 0773 - 6986105 (curia)

    museodiocesanosezze@gmail.com

    Regione civile Lazio, diocesi Latina - Terracina - Sezze - Priverno

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesano

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: venerdì 16,00 – 19,30, sabato 9,00 – 13,00 e 16,30 – 19,30, domenica 9,00 – 13,00 e 16,30 – 19,30; chiuso 25 dicembre

    Servizi ai visitatori: acceso disabili, bookshop, visite guidate

    Contenuto: arredi sacri, dipinti, lapidi, mosaici, paramenti sacri, sculture

     

    Descrizione

    Il museo, sezione di quello diocesano, è stato inaugurato nel 2010.

     

     

    Terracina (LT)

    MUSEO DIOCESANO di ARTE SACRA

    Via santissima Annunziata, 4 - 04019 Terracina (LT)

    Tel 0773 - 694261 (curia)

    Regione civile Lazio, diocesi Latina - Terracina - Sezze - Priverno

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: in corso di progettazione

     

    Da segnalare: Gerolamo da Sermoneta, (sec. XVI), “Incoronazione della Vergine”, Benozzo Gozzoli “Madonna degli Angeli”

     

    Descrizione

    Il museo avrà come sede l’antico palazzo vescovile.

     

     

    Priverno (LT)

    MUSEO dell’ABBAZIA di FOSSANOVA

    Antica Foresteria Cistercense – 04015 Fossanova di Priverno (LT)

    Tel 0773 – 938006

    www.musarchpriverno.it

    Regione civile Lazio, diocesi Latina – Terracina – Sezze – Priverno

    Tipologia: archeologico

    Proprietà: Stato

    Sistema museale: il museo fa parte del sistema museale urbano di Priverno

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: dal 16 settembre al 31 maggio, da mercoledì a venerdì 10,00 – 13,00, sabato 10,00 – 13,00 e 15,00 – 18,00; dal 1 giugno al 15 settembre, da mercoledì a venerdì 16,00 – 19,00, sabato 10,00 – 13,00 e 16,00 – 19,00; domenica e festivi su prenotazione; chiuso a Natale, capodanno, Pasqua, Ferragosto

    Contenuto: ceramiche, pitture, monete, sculture

    Servizi ai visitatori: accesso ai disabili, bookshop, attività didattica, visite guidate, pubblicazioni

     

    Descrizione

    Il museo è stato inaugurato nel 2001.

     

     

    Diocesi MONTECASSINO

    Cassino (FR)

    MUSEO STORICO ARTISTICO dell’ABBAZIA di MONTECASSINO

    Via Montecassino – 03043 (FR)

    Tel 0776 – 311529

    www.montecassino.it

    secreta@officine.it

    Regione civile Lazio, diocesi Montecassino

    Tipologia: arte, arte sacra, archeologia

    Proprietà: ordine religioso (monaci benedettini)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: a pagamento. Orario: dal 21 marzo al 2 novembre, tutti giorni 9,00 - 12,30 e 15,30 - 18,10; dal 3 novembre al 20 marzo, domenica e festivi

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, visite guidate oppure guida scritta, biblioteca,  archivio

    Attività complementari: ogni due anni sono allestite mostre di codici, argenteria, paramenti sacri, icone, croci, etc. con relativi cataloghi

    Contenuto: reperti archeologici, statue, dipinti, manoscritti e codici miniati, paramenti e suppellettile sacra, oreficeria medioevale, argenteria sacra, vasi da farmacia, bozzetti di scuola napoletana della perduta decorazione pittorica della basilica, pinacoteca a soggetto benedettino

     

    Da segnalare: patena in basalto e oro sec. XI, peso del pane di S. Benedetto, Encolpion aureo, portale della Basilica del sec. XI, palinsesto sec. X, lezionario del 1068, corali del 1517, croci sulmonesi sec. XV, paci e calici con smalti sec. XV, collezione di crocifissi in avorio secc. XVI - XVII, “S. Benedetto”, tavola, Jacopo del Sellaio, sec. XV, del Brescianino sec. XVI e di Luca Giordano sec. XVIII, piviale del 1467, paliotti con coralli di manifattura siciliana sec. XVIII.

     

    Descrizione

    Il museo è stato inaugurato nel 1980 in occasione delle celebrazioni per il XV centenario della nascita di S. Benedetto, che a Montecassino è vissuto, ha scritto la Regola ed è morto nel 547. Il monastero più volte devastato nel corso dei secoli, è stato completamente e fedelmente ricostruito dopo il bombardamento del 15 febbraio 1944. Il percorso museale si svolge su due piani attraverso numerose e varie sezioni, che illustrano la storia millenaria dell’abbazia attraverso significativi reperti e opere d’arte. Nelle sale - si procede a senso unico - sono esposti: 1) cimeli altomedioevali, 2) resti della basilica del sec. XI, 3) bozzetti di scuola napoletana che illustrano la decorazione pittorica in affresco andata perduta con la guerra, 4) preziose legature in cuoio, pelle, avorio, filigrana, 5) statue lignee, 6) stampe del monastero del ‘700 e ‘800, 7) vasi settecenteschi di farmacia, 8) corali miniati, 9) manoscritti, incunaboli e cinquecentine della Regola, libri d’ore, 10) tarsie marmoree settecentesche, 11) paramenti sacri ricamati, 12) antiche mitrie abbaziali e merletti, 13) tesoro della basilica che documenta la ricca suppellettile usata nel tempo per la liturgia, 14) collezione di avori e cofanetti, 15) pinacoteca a soggetto benedettino 16) reperti archeologici etruschi - romani rinvenuti a Montecassino prima e dopo la distruzione. La visita prosegue in occasione di mostre temporanee sempre corredate da cataloghi. Tra le molte e importanti opere d’arte esposte si segnalano: la patena in basalto e oro sec. XI, un peso del pane di S. Benedetto, l’Encolpion aureo, il portale della basilica del sec. XI, un palinsesto sec. X, il lezionario del 1068, corali del 1517, le croci sulmonesi sec. XV, paci e calici con smalti sec. XV, la collezione di crocifissi in avorio secc. XVI - XVII , le tavole rappresentanti “S. Benedetto” di Jacopo del Sellaio (sec. XV) del Brescianino sec. XVI e di Luca Giordano sec. XVIII, il piviale del 1467 e i paliotti con coralli di manifattura siciliana sec. XVIII.

     

     

    Diocesi PALESTRINA

    Genazzano (RM)

    MUSEO del SANTUARIO di S. MARIA del BUON CONSIGLIO

    Corso Cardinali Vannutelli,2 - 00030 Genazzano (RM

    Tel 06 – 9579002

    santuariombc@gmail.com

    www.gennazzanobuonconsiglio.it

    Regione civile Lazio, diocesi Palestrina

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: ordine religioso (padri agostiniani)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: gratuito. Orario: 9,00 – 12,00 e 15,00 – 19,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, visite guidate, acceso ai disabili

    Contenuto: ex - voto, dipinti, paramenti e suppellettile sacra

     

    Da segnalare: crocefisso del ‘700, “S. Giovanni” del Bregno, (sec. XV)

     

    Descrizione

    Il museo è stato inaugurato nel 1974 e ha come sede il primo piano del convento adiacente al santuario della Madonna del Buon Consiglio. Sono esposti ex - voto, dipinti , paramenti e suppellettile sacra dal 1600 in poi. Da segnalare un crocefisso del ‘700 e un “S. Giovanni” del Bregno (sec. XV).

     

     

    Genazzano (RM)

    CRIPTA del SANTUARIO di S. MARIA del BUON CONSIGLIO

    Corso Cardinali Vannutelli - 00030 Genazzano (RM)

    Tel 06 – 9579002

    santuariombc@gmail.com

    www.genazzanobuonconsiglio.it

    Regione civile Lazio, diocesi Palestrina

    Tipologia: storico

    Proprietà: ordine religioso (padri agostiniani)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta

    Attività complementari: la cripta viene aperta in occasione di eventi o mostre

    Contenuto: antiche tombe, reperti lapidei

     

    Da segnalare: antiche tombe dei monaci

     

    Descrizione

    La cripta, restaurata in occasione del Grande Giubileo del 2000, ospita le antiche tombe dei monaci e alcuni reperti lapidei.

     

     

    Palestrina (RM)

    MUSEO DIOCESANO

    Via Roma, 23 - 00036 Palestrina (RM)

    Tel 06 - 9534428 (curia)

    www.museodiocesanopalestrina.it

    info@museodiocesanopalestrina.it

    Regione civile Lazio, diocesi Palestrina

    Tipologia: arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: giovedì e domenica 15,30 – 18,30; venerdì e sabato 9,30 – 12,30 e 15,30 – 18,30; luglio e agosto 16,00 – 19,00; altri giorni a richiesta

    Servizi ai visitatori: pubblicazioni, visite guidate, audio guide, bookshop, didattica, fototeca, sale per eventi e mostre temporanee

    Contenuto:reperti archeologici, arredi liturgici, paramenti, documenti

     

    Descrizione

    Il museo è stato inaugurato nel 2005.

     

     

    Paliano (FR)

    RACCOLTA dei PADRI PASSIONISTI

    Santuario di S. Maria di Pugliano - 03018 Paliano (FR)

    Tel 0775 - 533159

    Regione civile Lazio, diocesi Palestrina

    Tipologia: storico, arte sacra

    Proprietà: ordine religioso (padri Passionisti)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: biblioteca, visite guidate

    Contenuto: libri, manoscritti, testimonianze di vita monastica

     

    Da segnalare: incunaboli

     

    Descrizione

    In due locali in un’ala del convento sono esposti antichi libri, messali, breviari e altri oggetti che testimoniano la vita e l’attività dei padri Passionisti nel corso del tempo.

     

     

    Diocesi PORTO - SANTA RUFINA

    Santa Rufina (RI)

    MUSEO DIOCESANO

    02010 Santa Rufina (RI)

    Regione civile Lazio, diocesi Porto - Santa Rufina

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: in corso di progettazione

     

     

    Diocesi RIETI

    Leonessa (RI)

    MUSEO “DON PIO PALLA”

    Corso S. Giuseppe, 157 - 02016 Leonessa (RI)

    Tel 0746 - 922219

    Regione civile Lazio, diocesi Rieti

    Tipologia: arte sacra

    Proprietà: ordine religioso

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: 8,00 – 12,00 e 16,00 – 19,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso disabili, bookshop, visite guidate, archivio fotografico, archivio storico

    Contenuto: paramenti liturgici e suppellettile sacra

     

    Descrizione

    In una sala adiacente al settecentesco santuario dedicata a don Pio Palla sono conservati paramenti liturgici, oggetti di oreficeria e argenteria sacra (calici, ostensori, candelieri) donati dai fedeli dal XVII secolo ai giorni nostri.

     

     

    Petrella Salto (RI)

    MUSEO del MONASTERO della BEATA FILIPPA MARERI

    Piazza Santa Filippa Mareri, 35 - 02020 Petrella Salto (RI)

    Tel 0746 – 558134

    marcelloto@tiscali.it

    Regione civile Lazio, diocesi Rieti

    Tipologia: arte, territoriale

    Proprietà: ordine religioso (monache clarisse)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: offerta libera. Orario: 9,00 - 12,30 e 16,00 – 18,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, visite guidate, acceso ai disabili, archivio, biblioteca, caffetteria

    Contenuto: arredi sacri, statue, dipinti, ex - voto, oggetti dell’antica farmacia

     

    Da segnalare: portale in legno del maestro Giacomo di Bernardino (1511), affreschi staccati provenienti dalla grotta di S. Nicola di Staffali del XIII sec., Madonna lignea del XV sec., “Crocefissione” e “Autoritratto” di Giorgio De Chirico

     

    Descrizione

    Il museo, ospitato in un vasto locale adiacente al monastero, è intitolato alla fondatrice dell’ordine Santa Filippa Mareri (1200 - 1236) e conserva oggetti e opere d’arte proveniente dall’antico monastero sommerso in seguito alle opere per la creazione di un bacino idrico nel 1939. Sono esposti paramenti e arredi liturgici, ex - voto, strumenti e ricettari dell’antica farmacia, pergamene, ceramiche e cassoni da corredo. Si segnalano il portale in legno del maestro Giacomo di Bernardino (1511), alcuni affreschi staccati provenienti dalla grotta di S. Nicola di Staffali del XIII sec., una Madonna lignea del XV sec. e alcuni dipinti di Giorgio De Chirico.

     

     

    Rieti (RI)

    TESORO del DUOMO

    Piazza Cesare Battisti, 4 - 02100 Rieti (RI)

    Tel 0746 – 482720

    www.museodiocesanorieti.it

    info@museodiocesanorieti.it

    Regione civile Lazio, diocesi Rieti

    Tipologia: arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Sistema museale: il museo fa parte del sistema MusArt

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: sabato 16,00 - 18,00, domenica 10,00 – 12,00 e 16,00 – 18,00 e a richiesta

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, acceso ai disabili, didattica, fototeca, audio guide, sale per incontri ed eventi

    Attività complementari: corsi di formazione e aggiornamento per guide turistiche, didattica museale per le scolaresche

    Contenuto: oreficeria e argenteria sacra, paramenti liturgici dipinti e sculture

     

    Da segnalare: fonte battesimale in marmo con le insegne del cardinale Angelo Capranica (sec. XV), due pissidi ungheresi (sec. XV), sculture lignee di scuola locale (secc. XIV - XVII), una pianeta di manifattura nordica (XV sec.)

     

    Descrizione

    Il museo, inaugurato nel 1974 e riallestito nel 2004, è ospitato nel battistero adiacente al duomo, la cui struttura originaria risale al XIII sec. Conserva materiale proveniente principalmente dalla cattedrale: oreficeria sacra (XIII - XIX sec), argenterie (XVIII - XIX sec.), tra cui molto ricco è il gruppo di manifattura romana, paramenti sacri (XI - XIX sec.) affreschi staccati, dipinti (XII - XVI sec.) e sculture lignee (XIV - XVI sec.). Tra gli oggetti più importanti si segnalano il fonte battesimale con le insegne del cardinale Angelo Capranica, vescovo di Rieti fra il 1450 e il 1468, due pissidi ungheresi del XV sec, una preziosa serie di statue lignee dei secc. XIV - XVII, una Madonna in avorio di scuola romana, donata dal canonico Cipriani alla parrocchiale di Cerchiara, una pianeta intessuta ad arazzo di manifattura nordica del XV sec.

     

     

    Rieti (RI)

    MUSEO DIOCESANO

    Piazza Mariano Vittori - 02100 Rieti (RI)

    Tel 0746 – 82720

    www.museodiocesanorieti.it

    info@museodiocesanorieti.it

    Regione civile Lazio, diocesi Rieti

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Sistema museale: il museo fa parte del sistema museale MusArt

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito, Orario: sabato 16,00 – 18,00, domenica 10,00 – 12,00 e 16,00 – 18,00 e a richiesta

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, acceso ai disabili, audio guide, fototeca, sale per eventi e mostre

    Attività complementari: corsi di formazione e aggiornamento per guide turistiche, didattica museale per le scolaresche

    Contenuto: oreficeria e argenteria sacra, paramenti liturgici dipinti e sculture

     

    Da segnalare: riccio di pastorale in avorio (sec. XIV), busto-reliquiario di San Balduino dell’orafo Bernardino da Foligno (1496), trittico della “Madonna del latte”, olio su tavola di Dionisio Cappelli (XV sec.), coppia di leoni stilobati in marmo (XII sec.), croci astili (secc. XIV - XVII)

     

    Descrizione

    Il museo, aperto al pubblico nel dicembre 2004, si articola nelle sagrestie della venerabile Compagnia delle Stimmate di San Francesco, adiacenti alla basilica inferiore, e nel Lapidarium dalle suggestive volte a crociera che collegano l’abside della chiesa del XII secolo con la mole duecentesca del Palazzo Papale. Conserva materiale proveniente dalla cattedrale e dal territorio della diocesi: oreficeria sacra (XIII - XIX sec), argenterie (XVIII - XIX sec.), sculture in pietra (XII - XVII sec.). Tra gli oggetti più importanti si segnalano il riccio di pastorale in avorio del XIV secolo, le croci astili di Nicola da Guardiagrele, Giacomo Gallina, Jacopo del Duca, il busto-reliquiario di San Balduino lavorato a sbalzo e niello dall’orafo Bernardino da Foligno al tramonto del XV secolo, i resti del tabernacolo di Federico di Filippo di Ubaldo da Firenze e Salvato Pirozi dell’Aquila.

     

     

    Rieti (RI)

    PINACOTECA DIOCESANA

    Via Cintia, 83 - 02100 Rieti (RI)

    Tel 0746 – 482720

    www.museodiocesanorieti.it

    info@museodiocesanorieti.it

    Regione civile Lazio, diocesi Rieti

    Tipologia: arte

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: sabato 16,00 – 18,00, domenica 10,00 – 12,00 e 16,00 – 18,00 e a richiesta

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, acceso ai disabili

    Attività complementari: corsi di formazione e aggiornamento per guide turistiche, didattica museale per le scolaresche

    Contenuto: dipinti, disegni, incisioni

     

    Da segnalare: affreschi dei secc. XIV - XV, staccati dalle chiese mendicanti di San Francesco e San Domenico, tele di Ascanio e Vincenzo Manenti, Lattanzio Niccoli, Giovanni Battista Gaulli detto il Baciccio, Antonio Concioli, Antonino Calcagnadoro.

     

    Descrizione

    La pinacoteca, inaugurata nel 2005, trova spazio nel maestoso salone delle udienze del Palazzo Papale, a travatura scoperta che fu costruito nell’ultimo quarto del XIII secolo dall’architetto Andrea Magister.

    Fra le opere d’arte qui custodite meritano attenzione la trecentesca “Madonna in maestà” già in San Domenico, il ciclo di affreschi dedicati alle “Storie di San Francesco” ad imitazione dell’opera di Giotto ad Assisi, le tele secentesche di Ascanio e Vincenzo Manenti, che dominarono la scena artistica locale fra manierismo e barocco.

     

     

    Rieti (RI)

    MUSEO DIOCESANO sezione di ARTE SACRA CONTEMPORANEA

    Piazza San Rufo - 02100 Rieti (RI)

    Tel 0746 – 482720

    www.museodiocesanorieti,it

    info@museodiocesanorieti.it

    Regione civile Lazio, diocesi Rieti

    Tipologia: arte contemporanea

    Proprietà: diocesi

    Sistema museale: il museo fa parte del sistema MusArt

    Condizioni di fruibilità : aperto. Ingresso gratuito. Orario: sabato 16,00 – 18,00, domenica 10,00 – 12,00 e 16,00 – 18,00 e a richiesta

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, acceso ai disabili

    Attività complementari: corsi di formazione e aggiornamento per guide turistiche, didattica museale per le scolaresche

    Contenuto: dipinti, bozzetti, sculture

     

    Da segnalare: opere dedicate alla figura ed all’opera del servo di Dio monsignor Massimo Rinaldi, missionario scalabriniano, vescovo di Rieti dal 1924 al 1941.

     

    Descrizione

    La sezione di arte contemporanea del museo diocesano ha sede al pian terra del palazzo settecentesco che fu sede dei Chierici Ministri degli Infermi a cui fu affidato l’Ospedale reatino, adiacente alla chiesa intitolata ai Santi Rufo e Carpoforo. Il nucleo della collezione è costituito da una serie di opere di artisti italiani e stranieri ispirate alla figura del vescovo missionario.

     

     

    Diocesi ROMA

    Cervara di Roma (RM)

    MUSEO degli EX - VOTO di SANTA MARIA della PORTELLA

    Via Verdi, 20 - 00020 Cervara di Roma (RM)

    Tel 0774 - 828715 (comune)

    cervaradiroma@virgilio.it

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: specializzato (ex – voto), etnografico

    Proprietà: Comune

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: sabato 10,00 – 12,00, domenica 10,00 – 12,00 e 15,00 - 18,00; in agosto il museo è aperto tutti i giorni con orario domenicale

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, biblioteca, pubblicazioni, sala video, archivio fotografico, archivio storico.

    Contenuto: ex - voto, testimonianze della civiltà contadina

     

    Descrizione

    Il museo, ospitato nei locali sottostanti alla chiesa di Maria Santissima della Visitazione, conserva ex - voto e gioielli offerti dai fedeli alla Madonna. Sono inoltre esposte testimonianze della civiltà contadina, abiti tradizionali e materiale relativo al lavoro femminile.

     

     

    Roma (RM)

    CAMERA STORICA della CONFRATERNITA di S. GIOVANNI DECOLLATO

    Via S. Giovanni Decollato, 22 - 00100 Roma (RM)

    Tel 06 - 6990728

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: specializzato (attrezzi di confraternita)

    Proprietà: ecclesiastica (confraternita di S. Giovanni Decollato detta della Misericordia)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito. Orario: ogni 24 giugno e a richiesta

    Contenuto: oggetti riguardanti le esecuzioni capitali

     

    Descrizione

    La Camera Storica conserva una collezione di oggetti pertinenti all’attività della Confraternita della Misericordia, istituita dai fiorentini che assisteva i condannati a morte e godeva il privilegio di poterne liberare uno all’anno.

     

     

    Roma (RM)

    CASA MUSEO di S. IGNAZIO

    Piazza del Gesù - 00100 Roma (RM)

    Tel 06 – 697001

    www.chiesadelgesu.org

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: storico documentario

    Proprietà: ordine religioso (padri gesuiti)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: da lunedì a sabato 16,00 – 18,00, domenica e festivi 10,00 – 12,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: no disabili, bookshop

    Contenuto: stanze dove visse S. Ignazio

     

    Descrizione

    Il museo è costituito dalle stanze dove S. Ignazio, fondatore della Compagnia di Gesù, visse dal 1544 fino alla sua morte nel 1556, restaurate e riaperte al pubblico nel 1990, anno a cui risale anche il restauro degli affreschi di Andrea Pozzo (1680) che adornano il vasto corridoio che si sviluppa a lato dell’appartamento. Nei corridoi che dall’ingresso del collegio introducono alle stanze è allestita una mostra che attraverso quadri, incisioni e pannelli illustra la vita del santo e l’epoca in cui visse.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO di INTERESSE DIOCESANO di ARTE SACRA SAN GIOVANNI dei FIORENTINI

    Via degli Acciaioli, 2 - 00186 Roma (RM)

    Tel 06 – 6869892

    www.sangiovannideifiorentini.net

    info@sangiovannideifiorentini.net

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: parrocchia

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso. offerta libera. Orario: tutti i giorni 9,00 – 12,00 e 17,00 – 1900, martedì 9,00 – 12,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: no disabili, visite guidate

    Contenuto: dipinti e statue di epoca rinascimentale, arredi e suppellettile sacra

     

    Da segnalare: “S. Giovannino”, attribuito a  Michelangelo o Donatello; due busti del Bernini

     

    Descrizione

    Il museo, ospitato in cinque locali nel sottotetto della basilica, è stato inaugurato nel 2001 come museo di interesse diocesano, anche se per ora espone oggetti provenienti quasi esclusivamente dalla chiesa di S. Giovanni dei Fiorentini. Conserva dipinti e sculture soprattutto dell’epoca rinascimentale, tra cui spiccano il bellissimo S. Giovannino, dal Longhi attribuito a Michelangelo, da altri studiosi a Donatello, due busti del Bernini, un affresco rappresentante la “Madonna” del Sermoneta (1521 - 75) ed un altro dipinto del Raffaellino (sec. XV). Vi è inoltre esposta una ricca collezione di arredi e suppellettile sacra tra cui il bel reliquiario di S. Maria Maddalena (1640).

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO della BASILICA di SAN GIOVANNI IN LATERANO

    Piazza S. Giovanni in Laterano, 4 - 00185 Roma

    Tel 06 – 69886409

    laterano@basilica.va

    www.vatica.va

    Tipologia: arte sacra

    Proprietà: Santa Sede

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: pagamento. Orario: 10,00 – 17,30; chiuso domenica e durante grandi celebrazioni

    Contenuto: tesoro della basilica

    Servizi ai visitatori: visite guidate, audio guide, sale per eventi, archivio storico

     

    Da segnalare: reliquiario col cilicio della Maddalena in oro e argento (sec. XV), piviale di S. Silvestro, la tazza detta di S. Giovanni (sec XV)

     

    Descrizione

    Il museo, inaugurato nel 1984 e riaperto al pubblico in un nuovo allestimento nel dicembre 2015,   espone il tesoro della basilica costituitosi nel corso dei secoli. Tra le opere di maggior pregio si segnala il reliquiario col cilicio della Maddalena in oro e argento (sec. XV), il piviale di S. Silvestro e la tazza detta di S. Giovanni del XV secolo.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO della BASILICA di SAN PANCRAZIO

    Piazza S. Pancrazio, 5/d - 00152 Roma (RM)

    Tel 06- 5810458

    www.sanpancrazio.org

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: archeologia

    Proprietà: Stato, parrocchia

    Condizioni di fruibilità: chiuso per restauro

     

    Descrizione

    Il piccolo museo ha sede nella sacrestia della basilica di S. Pancrazio (V sec, rifatta nel 1600) e conserva reperti archeologici provenienti dall’antica basilica e dalle catacombe. Il materiale epigrafico, lapideo e scultoreo documenta la storia dei primi secoli del cristianesimo. Attualmente il materiale, non ordinato, è in attesa di un nuovo allestimento.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO della BASILICA di SANTA MARIA MAGGIORE

    Via Liberiana, 27 - 00185 Roma (RM)

    Tel 06 – 69886802

    museo.smm@basilica.va

    www.vatica.va

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: arte, arte sacra, archeologia

    Proprietà: Santa Sede

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: tutti i giorni 9,00 - 18,30

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, visite guidate e ingresso ai disabili su appuntamento

    Contenuto: dipinti, paramenti e suppellettile sacra, antichi spartiti e manoscritti, reperti archeologici romani

     

    Da segnalare: Sodoma, (1477 - 1549), “Salita al Calvario”; Beccafumi, (1486-1551), “Madonna col Bambino e S.Giovannino”, “Madonna col Bambino, S. Caterina e S. Antonio da Padova”, manoscritto della Messa "La stella " di Domenico Scarlatti, un autografo di Pierluigi da Palestrina.

     

    Descrizione

    Il museo patriarcale di S. Maria Maggiore è stato inaugurato da papa Giovanni Paolo II l’8 dicembre 2001. Espone gli oggetti preziosi donati nel corso dei secoli alla basilica, raggruppati in sei locali secondo i seguenti temi: storia della basilica, Cristo nel mistero della Natività e della Passione, Maria venerata come Salus Populi Romani, Santi legati in modo particolare alla basilica. Tra le opere più importanti si segnalano dipinti del Sodoma, del Beccafumi, tre tavole con la storia dell’icona Salus Populi Romani, i paramenti liturgici di Paolo V e Urbano VIII, antichi spartiti della cappella musicale, un manoscritto della Messa “La stella “ di Domenico Scarlatti e un autografo di Pierluigi da Palestrina. Nei sotterranei sono inoltre visibili resti archeologici romani: una casa, un mercato coperto e un affresco di un calendario rustico della fine del II secolo a. C.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO delle ANIME del PURGATORIO

    Lungotevere Prati, 12 - 00193 Roma (RM)

    Tel 06 - 68806517

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: specializzato (rapporti tra vivi e morti)

    Proprietà: ecclesiastico

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: 10,00 – 12,30 e 17,00 – 19,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso ai disabili

    Contenuto: oggetti che documentano la esistenza ultraterrena dei defunti

     

    Descrizione

    Il museo, ospitato in locali attigui alla neogotica chiesa del Sacro Cuore del Suffragio, fu fondato nel 1897 da don Victor Janet. Conserva oggetti che testimoniano i rapporti tra i vivi e i morti, per lo più corredati da documentazione storica: stoffe, breviari, tavolette con le impronte ed altri segni misteriosi lasciati dalle anime dei defunti.

     

     

    Roma (RM)

    PICCOLO MUSEO delle CATACOMBE di SAN SEBASTIANO

    Via Appia Antica, 136 - 00179 Roma (RM)

    Tel 06 – 7850350

    www.catacombe.org

    info@catacombe.org

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: archeologia

    Proprietà: Santa Sede

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito (La visita alle catacombe è a pagamento). Orario: da lunedì a sabato 10,00 – 16,30 chiuso domenica, dal 15 novembre al 15 gennaio, Natale e Capodanno

    Contenuto: lapidi, iscrizioni, sarcofagi paleocristiani

     

    Descrizione

    Il museo è situato all’ingresso delle catacombe della basilica, eretta nel IV sec e ricostruita nel XVII sul luogo in cui secondo la tradizione furono sepolti S. Pietro e S. Paolo. Sono conservate lapidi ed iscrizioni rinvenute durante gli scavi e preziosi sarcofagi paleocristiani.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO delle CATACOMBE di PRISCILLA

    Via Salaria, 430 – 00199 Roma

    Tel 06 – 86206272

    www.catacombepriscilla.com
    info@catacombepriscilla.com

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: archeologia

    Proprietà: 

     

    Condizioni di fruibilità: aperto. Il museo è stato inaugurato il 19 novembre 2013

     

    Descrizione
    Scavate nel tufo, le gallerie si estendono per circa 13 km. di lunghezza, in vari livelli di profondità, sotto la basilica di S. Silvestro

    In uno degli ambienti della basilica di San Silvestro sono stati raccolti oltre 700 frammenti di sarcofagi recuperati in quest’area e prevalentemente contrassegnati dal fatto di essere decorati da soggetti profani. Si ha così l’attestazione di una necropoli pagana nella quale nei secoli III e IV si svilupperanno le catacombe cristiane.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO EBRAICO

    Lungotevere Cenci - 00186 Roma (RM)

    Tel 06 – 68400661

    www.museoebraico.roma.it

    dicastro@museoebraico.roma.it

    Regione civile Lazio

    Tipologia: arte sacra, storico

    Proprietà: comunità ebraica

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: dal 16 settembre al 15 giugno, dalla domenica al giovedì 10,00 – 16,15, venerdì 9,00 – 13,15; dal 16 giugno al 15 settembre, da domenica a giovedì 10,00 – 18,15, venerdì 10,00 – 15,15; chiuso sabato Capodanno, Ferragosto e festività ebraiche.

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, bookshop, pubblicazioni del museo

    Contenuto: paramenti liturgici, suppellettile sacra dal XVI al XIX sec, antichi documenti e manoscritti, calchi di lapidi dalle catacombe ebraiche della città risalenti all'età imperiale, libri rari e arredi marmorei

     

    Da segnalare: sedia del profeta Elia (1870), un “Berachot” su pergamena del XII sec.

     

    Descrizione

    Istituito nel 1963 come mostra permanente in alcuni locali della sinagoga nuova, e riaperto con nuovo allestimento nel 2012, il museo raccoglie oggetti provenienti dalle cinque storiche scole (la castigliana, la catalana, la siciliana, la scola del tempio e la scola nuova, già danneggiate da un incendio e demolite nel 1910). Sono esposti arredi sacri e oggetti di culto tuttora usati nelle maggiori festività: argenteria di uso liturgico, preziosi paramenti, indici per la lettura del Sefer Torà (dal 1555 al 1870), antichi manoscritti e documenti, libri di preghiere rilegati della fine del XVIII sec., lampade, brocche e bacili, corone e mezze corone, chiavi per l’arca. Sono inoltre conservati documenti relativi all’occupazione nazista.

     

     

    Roma (RM)

    CIMITERO STORICO dei CAPPUCCINI

    Via Vittorio Veneto, 27 - 00187 Roma (RM)

    Tel 06 – 88803695

    www.cappucciniviaveneto.com

    segreteria@cappucciniviaveneto.it

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: specializzato (cimitero con mummie)

    Proprietà: ordine religioso (padri cappuccini)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: tutti i giorni 9,00 – 19,00

    Servizi ai visitatori: audio guide, visite guidate, catalogo

    Contenuto: scheletri di frati cappuccini

     

    Descrizione

    Il museo è stato riaperto nel 2012 con un nuovo allestimento. Nell’antico cimitero sono conservati i corpi dei cappuccini dalla fondazione dell’ordine nel 1520 fino al 1870.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO FRANCESCANO dell’ISTITUTO STORICO dei CAPPUCCINI

    Circonvallazione occidentale, 6850 - 00163 Roma (RM)

    Tel 06 – 66052507

    www.db.ofmcap.org

    ytekòema@yahoo.com

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: arte, storico

    Proprietà: ordine religioso (padri terziari cappuccini dell’Addolorata)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito. Orario: lunedì 16,00 – 18,30, martedì, mercoledì e venerdì 9,00 – 12,30 e 16,00 – 18,30, sabato 9,30 – 12,30, domenica 10,30 – 13,00

    Contenuto: oggetti che illustrano la storia dell’ordine francescano

     

    Da segnalare: “S. Francesco”, tavola di ignoto autore del ‘300, Paolo Brill, “Stigmatizzazione di S. Francesco” (1593), Annibale Carracci, “S. Francesco in meditazione”, (fine XVI sec.), Ludovico Carracci, “S. Francesco ai piedi della croce”, (1573)

     

    Descrizione

    Il museo, sorto per iniziativa del padre L. Antoine de Porrentruy a Marsiglia, dopo vari trasferimenti e sistemazioni, nel 1965 venne allestito a Roma presso la sede dell’istituto storico dei Cappuccini. Esso presenta una raccolta d’arte francescana e illustra la storia del francescanesimo nel corso dei secoli. L’opera più antica è una tavola di ignoto autore del ‘300 che rappresenta “S. Francesco” su fondo oro. Al XV sec. risalgono altri dipinti tra cui un “S. Bonaventura” di Neri di Bicci, un “S. Bernadino da Siena” di Sano di Pietro e parte di un polittico di scuola anconetana del 1489. Sono inoltre esposte opere di Ludovico Brea, del fiammingo Paolo Brill (sec. XVI) , Ludovico e Annibale Carracci, Alessandro Magnasco, Ludovico Cardi, Sebastiano Conca, Matteo Cerezo, Gherardo Van Honthorst e tanti altri fino a giungere ai contemporanei quali Giorgio Szoldatics e Oscar Marziali. Infine sono conservate incisioni (XVI - XIX sec.), disegni, miniature, smalti di Limoges, merletti, medaglie e sigilli e ceramiche, tra cui vasi di farmacia, piatti e tazze da refettorio alcune risalenti al XVI - XVIII sec.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO MINERALOGICO del COLLEGIO NAZARENO

    Largo del Nazzareno, 25 - 00187 Roma (RM)

    Tel 06 – 6790771

    gminromano@tin.it

    www.gminromano.it

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: naturalistico

    Proprietà: ordine religioso (padri scolopi)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito. Orario: sabato

    Contenuto: raccolta mineralogica, animali imbalsamati

     

    Descrizione

    Il museo, inaugurato nel 1780, conserva alcune migliaia di reperti mineralogici raccolti dal Petrini alla fine del 1700, a cui si sono aggiunti altri lasciti. Attualmente è in fase di riordino per una sistemazione che dovrebbe trasformarlo in un museo scientifico di carattere storico.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO e PINACOTECA della BASILCA di SAN PAOLO FUORI LE MURA

    Via Ostiense, 184 – 00154 Roma (RM)

    Tel 06 – 4535574

    www.abbaziasanpaolo.net

    info@basilicasanpaolo.org

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: archeologia, arte

    Proprietà: abbazia

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: da lunedì a sabato 8,00 – 18,30; chiostro e pinacoteca tutti i giorni 9,00 – 18,00; chiuso domenica

    Servizi per i visitatori: accesso disabili, bookshop, caffetteria, biblioteca, audio guida

    Contenuto: reperti paleocristiani e medievali, dipinti sec XIII – XVIII, corali, stampe

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO SESSORIANO

    Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 10 - 00185 Roma (RM)

    Tel 06 - 7014769, parrocchia@basilicasantacroce.it

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: ecclesiastico

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: 10,00 – 18,00; chiuso lunedì

    Contenuto: affreschi strappati, suppellettile sacra, dipinti, codici miniati

     

    Da segnalare: affreschi con il ciclo dei Patriarchi, del XII sec., “Crocefissione” di scuola giottesca, affreschi della scuola del Cavallini (XIV sec.), reliquiario di S. Gregorio Magno con icona musiva rappresentante la Pietà (sec. XIV)

     

    Descrizione

    Il museo annesso alla basilica fu inaugurato nel dicembre del 1999 ed espone opere di notevole interesse storico, artistico e religioso. L’esposizione si articola in quattro sezioni che percorrono le tappe più significative della storia della basilica, del monastero e della zona circostante. Affreschi con il ciclo dei Patriarchi, staccati dal sottotetto del XII sec., la “Crocefissione” di scuola giottesca, gli affreschi della scuola del Cavallini (XIV sec.) provenienti dall’Oratorio di S. Margherita nelle Mura Aureliane; dipinti su tela, prevalentemente di scuola romana, toscana e lombarda (XVI - XX sec); suppellettile sacra, tra cui si segnalano il reliquiario di S. Gregorio Magno con icona musiva rappresentante la Pietà, una croce stazionale del XV sec. e due statue inglesi in alabastro del XIV sec; codici liturgici miniati tra cui quattro graduali del XIV sec, provenienti dalla Badia a Settimo (Firenze).

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO TIPOLOGICO INTERNAZIONALE del PRESEPIO

    Via Tor de’ Conti, 31/a - 00184 Roma (RM)

    Tel 06 - 6796146/69789602

    www.presepio.it

    informazione@presepio.it

    Regione civile Lazio diocesi Roma

    Tipologia: specializzato (presepi)

    Proprietà: privato (Associazione Italiana Amici del Presepio)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a offerta libera. Orario: mercoledì e sabato 17,00 – 19,30; chiuso agosto

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, bookshop, archivio fotografico, biblioteca Attività complementari: l’Associazione pubblica trimestralmente la rivista “Il presepio” e si occupa della realizzazione del presepe natalizio di piazza Navona

    Contenuto: statuine e presepi di tutto il mondo

     

    Descrizione

    Il museo, fondato nel 1967 dal prof. Angelo Stefanucci, raccoglie oltre tremila statuine e trenta presepi provenienti da ogni parte del mondo ed è gestito dall’Associazione Italiana Amici del Presepio. La collezione, oltre ad avere un intrinseco valore storico e documentario, rappresenta un’importante testimonianza delle varie interpretazioni della Natività e delle diverse tecniche e materiali utilizzati per realizzarle.

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO UCRAINO di S. SOFIA

    Via Boccea, 478 - 00166 Roma (RM)

    www.santasofiaroma.eu

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: storico

    Proprietà: Collegio Ucraino di S. Sofia

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso: offerta libera

     

    Descrizione

    Il museo, inaugurato nel 1971, conserva oggetti e testimonianze della vita del cardinale Giosafat che qui morì. E’ inoltre in deposito il materiale del museo ucraino ora chiuso (quadri, icone di artigianato ucraino e delle varie comunità ucraine sparse nel mondo).

     

     

    Roma (RM)

    MUSEO UCRAINO

    Piazza Madonna dei Monti, 3 - 00184 Roma (RM)

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: arte, storico

    Proprietà: comunità ucraina

    Condizioni di fruibilità: chiuso

     

     

    Roma (RM)

    PICCOLO MUSEO di S. MARIA SOPRA MINERVA

    Piazza Santa Maria sopra Minerva, 42 - 00186 Roma (RM)

    Tel 06 – 6990672

    www.basilicaminerva.it/visita/visita.htm

    Regione civile Lazio, diocesi Roma

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: ordine religioso (padri domenicani)

    Condizioni di fruibilità: chiuso

     

    Descrizione

    In un locale dietro il chiostro sono in deposito arredi e argenteria sacra, alcune icone , un affresco del XII sec. rappresentante la Madonna, alcuni dipinti di Francesco Podesti (1800 - 1895).

     

     

    Diocesi SABINA - POGGIO MIRTETO

    Fara in Sabina (RI)

    MUSEO dell’ABBAZIA di FARFA

    Località Farfa, Via del Monastero, 1 - 02032 Fara in Sabina (RI)

    Tel 0765 – 277315

    www.abbaziadifarfa.it

    Regione civile Lazio, diocesi Sabina - Poggio Mirteto

    Tipologia: arte sacra, archeologia

    Proprietà: Comune, ordine religioso (padri benedettini)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: estate, da martedì a domenica 10,00 - 12,30 e 16,00 – 18,00; inverno da martedì a domenica 10,30 – 12,00 e 15,00 – 17,00; chiuso lunedì

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, accesso ai disabili, bookshop, punto ristoro, biblioteca

    Contenuto: arredi liturgici e oreficeria sacra medievale, ricostruzioni storiche

     

    Da segnalare: cofanetto in avorio di scuola amalfitana del XI sec., dossale medievale di cattedra abbaziale con i simboli dei quattro evangelisti

     

    Descrizione

    Il museo, inaugurato nel 1980, è situato all’interno della famosa abbazia, costruita nel VII sec. sul luogo di una preesistente struttura distrutta dai Longobardi. Dodici scene ripercorrono i momenti più importanti della storia di Farfa, mentre in due sale sono stati ricostruiti ambienti di epoca medioevale. Nell’appartamento dell’abate, affrescato dagli Zuccari e arredato con mobili d’epoca e dipinti del XVI - XVII sec, è esposta la collezione di arredi liturgici e oreficeria sacra, soprattutto di epoca medievale. Da segnalare un raro cofanetto in avorio di scuola amalfitana del XI sec. ed un dossale medievale di cattedra abbaziale con i simboli dei quattro evangelisti.

     

     

    Poggio Mirteto (RI)

    MUSEO DIOCESANO

    Piazza M. Dottori, 14 – 02047 (RI)

    Tel 0765 - 24755(curia)

    Regione civile Lazio, diocesi Sabina - Poggio Mirteto

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: da martedì a sabato 8,00 – 12,00 e 15,00 – 18,00; chiuso agosto; dal 15 dicembre al 15 gennaio; la settimana precedente e successiva alla Pasqua

    Contenuto: dipinti, sculture, lapidario, paramenti e oggetti e arredi sacri, codici miniati, manoscritti, incunaboli

     

     

    Diocesi SANTA MARIA DI GROTTAFERRATA

    Grottaferrata (RM)

    MUSEO dell’ABBAZIA di S. NILO

    Corso del Popolo, 128 - 00046 Grottaferrata (RM)

    Tel 06 – 9459309

    www.abbaziagreca.it

    segreteria@abbaziagreca.it

    Regione civile Lazio, diocesi Santa Maria di Grottaferrata

    Tipologia: archeologia, arte, arte sacra

    Proprietà: Stato

    Condizioni di fruibilità: chiuso per restauro

    Servizi al pubblico: viste guidate

     

    Descrizione

    L’abbazia ospita una comunità di monaci basiliani ed è sede del museo, istituito nel 1875. Il museo conserva reperti archeologici di varia provenienza, tra cui un frammento egizio della XIX dinastia, una stele attica con un giovane imberbe del V sec a. C. e copie romane da originali greci del II - III sec. d. C. Sono inoltre esposti una raccolta di oggetti e paramenti sacri e gli affreschi duecenteschi con le storie della vita di Mosè staccati dalla navata centrale della chiesa.

     

     

    Diocesi SORA - AQUINO - PONTECORVO

    Aquino (FR)

    TESORO del DUOMO

    Via Cavour, 12 - 03031 Aquino (FR)

    Tel 0765 – 24019

    geoerre@yahoo.it

    Regione civile Lazio, diocesi Sora – Equino - Pontecorvo

    Tipologia: arte sacra

    Proprietà: ecclesiastica

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: offerta libera

    Contenuto: oggetti d’arte sacra

     

    Da segnalare: croce reliquiario in cristallo di rocca del XII sec.

     

    Descrizione

    Nella sacrestia della chiesa sono custoditi oggetti d’arte sacra tra cui una croce reliquiario in cristallo di rocca del XII sec.

     

     

    Roccasecca (FR)

    MUSEO di S. TOMMASO D’AQUINO

    03038 Roccasecca (FR)

    Tel 0776 - 569001 (Comune)

    Regione civile Lazio, diocesi Sora - Aquino - Pontecorvo

    Tipologia: storico

    Proprietà: Comune

    Condizioni di fruibilità: in corso di progettazione

     

     

    Sora (FR)

    MUSEO DIOCESANO DIFFUSO

     

    Piazza Indipendenza, - 03039 Sora (FR)

    Tel 0776 – 831082 (biblioteca diocesana)

    biblioteca@diocesisora.191.it

    Regione civile Lazio, diocesi Sora - Aquino – Pontecorvo

    Tipologia: arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto. Orario: venerdì, sabato e domenica 16,00 – 20,00

    Contenuti: patrimonio culturale, storico e artistico del territorio diocesano

     

    Descrizione

    Il museo è stato inaugurato nel 2009. Si prevede l’apertura di altre sedi ad Arpino e Pontecorvo.

     

     

    Diocesi SUBIACO

    Bellegra (RM)

    RACCOLTA del CONVENTO di S. FRANCESCO

    Via Nido dei Santi - 00030 Bellegra (RM)

    Tel 06 – 9565291

    sacroritiro@yahoo.it

    Regione Civile Lazio, diocesi Subiaco

    Tipologia: storico, arte sacra

    Proprietà: ordine religioso (frati minori francescani)

    Condizioni di fruibilità: chiuso per restauro

     

    Descrizione

    In alcuni locali del convento, risalente al ’200, sono stati raccolti oggetti e arredi sacri appartenuti a frati vissuti nel XVIII - XX secolo e morti in odore di santità. I locali sono stati gravemente danneggiati dal terremoto e sono in attesa di restauro.

     

     

    Subiaco (RM)

    MUSEO “LUIGI CESELLI” del MONASTERO di SANTA SCOLASTICA

    Via dei Monasteri - 00028 Subiaco (RM)

    Tel 0774 – 82421

    www.benedettini-subiaco.it

    monastero@benedettini-subiaco.it

    Regione civile Lazio, diocesi Subiaco

    Tipologia: archeologia, naturalistico

    Proprietà: ordine religioso (monaci benedettini)

    Sistema museale: il museo aderisce al Sistema Museale Tematico naturalistico “RESINA” e al al Sistema Museale Tematico Preistorico – Protostorico “PROUST”

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: giovedì e sabato 9,30 - 12,30 e 15,30 – 18,30; domenica 11,00 – 12,30 e 15,30 – 18,30

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, accesso ai disabili, biblioteca, caffetteria Contenuto: reperti fossili, mineralogici, archeologici e strumenti scientifici

     

    Descrizione

    Il museo, ospitato in alcuni locali del monastero benedettino di Santa Scolastica, ove un tempo esisteva un antico frantoio, espone la raccolta ottocentesca del paleontologo Luigi Ceselli, divisa in quattro sezioni: paleontologica, preistorica, protostorica e romana; prossimamente sarà aperta anche una sezione geologica. Si possono ammirare reperti fossili e mineralogici, reperti archeologici etruschi e romani e gli strumenti scientifici con i quali i monaci eseguivano esperimenti di chimica e fisica. Vi sono inoltre conservati in deposito circa 100 quadri di pittori locali, lascito dell’etnologo Augusto Gnandt, in attesa di essere collocati in nuovi spazi espositivi.

     

     

    Diocesi TIVOLI

    Tivoli (RM)

    MUSEO DIOCESANO di TIVOLI o dell’EX SEMINARIO VESCOVILE

    Piazza del Seminario, 2 - 00019 Tivoli (RM)

    Tel 0774 - 335227 (Curia)

    curia@tivoli.chiesacattolica.it

    Regione civile Lazio, diocesi Tivoli

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto. Orario: venerdì e sabato 9,00 – 13,00 e 15,30 – 19,30

    Servizi ai visitatori: visite guidate, sala lettura, biblioteca

    Contenuti: dipinti, grafica e disegni, manoscritti, paramenti liturgici, suppellettile sacra proveniente dalle chiese del territorio

     

     

    Diocesi VELLETRI - SEGNI

    Velletri (RM)

    MUSEO DIOCESANO

    Corso della Repubblica, 347 - 00049 Velletri (RM)

    Tel 06 – 9628838

    www.museodiocesanovelletri.it

    museo@museodiocesanovelletri.it

    Regione civile Lazio, diocesi Velletri

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: diocesi

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: da martedì a domenica 9,00 – 13,00 e 15,00 – 19,00; lunedì a richiesta; chiuso lunedì, 1 – 7 gennaio, Pasqua, 15 agosto, 25 e 26 dicembre

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: accesso ai disabili, visite guidate, archivio storico, biblioteca

    Attività complementari: esposizioni temporanee, organizzazione di convegni e giornate di studio

    Contenuto. dipinti (dal Medioevo al XVIII sec.), miniature, sculture, paramenti (XVIII - XIX sec.), oreficeria sacra (XVI - XIX sec.)

     

    Da segnalare: Stauroteca detta Croce Veliterna, oro e pietre preziose, (XI - XII sec.), Gentile da Fabriano, “ Madonna col Bambino e angeli “, (1426 - 27), pianeta di Benedetto XI, seta ricamata in opus romanum, (1303 - 04)

     

    Descrizione

    Il museo diocesano nasce nel 1989 dal preesistente museo capitolare della cattedrale, formatosi alla fine dell’800 e istituito ufficialmente nel 1927, che ha avuto una prima sede nella casa dei canonici, ed è ospitato nell’ala seicentesca del seminario vescovile a cui si accede attraverso una scala monumentale. Riaperto al pubblico il 22 gennaio del 2000, il museo composto da quattro sale e una galleria espone opere provenienti dalla stessa chiesa e da tutto il territorio della diocesi, tra cui: dipinti (dal Medioevo al XVIII sec.), miniature, paramenti (XVIII - XIX sec.), oreficeria sacra (XVI - XIX sec.). Tra i dipinti particolarmente preziose sono le opere di Gentile da Fabriano, Antoniazzo Romano, Sebastiano Conca, Bicci di Lorenzo. Sono inoltre esposti quattro frammenti dell’Exultet di scuola cassinese del XII sec. e le Storie della passione, frammento di rotulo membranaceo di scuola inglese della fine del XIII secolo. Tra i paramenti sacri spicca la pianeta ricamata di Benedetto XI (inizi XIV sec.), mentre il pezzo più importante della collezione di oreficeria sacra è la Croce Veliterna, in oro filigranato e pietre preziose del XI - XII sec., asportata in seguito ad un furto nel 1983 e recuperata e restituita al museo dal Nucleo Carabinieri nel 1998. Da segnalare inoltre il busto reliquiario di S. Clemente I realizzato da Giuliano Finelli (1601 - 1653), aiuto del Bernini e, nella prima, sala il monumento sepolcrale di Pellegrino Orsini (1485).

     

     

    Diocesi VITERBO

    Gradoli (VT)

    MUSEO D’ARTE SACRA

    Via Cavour, 8 - 01010 Gradoli (VT)

    Tel 0761 – 456127

    www.provincia.vt.it

    Regione civile Lazio, diocesi Viterbo

    Tipologia: arte, arte sacra

    Proprietà: parrocchia

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito 

    Contenuto: dipinti, sculture, paramenti liturgici (XVII - XIX sec.), argenteria e suppellettile sacra (XVII - XX sec.), mobili da sacrestia, messali, ex-voto (XVI - XIX sec.)

     

    Da segnalare: 15 tavolette del XVI sec. raffiguranti i misteri del rosario.

     

    Descrizione

    Il museo, inaugurato nel 1979 presso la collegiata di S. Maria Maddalena, espone dipinti, sculture, paramenti liturgici (XVII - XIX sec.), argenteria e suppellettile sacra (XVII - XX sec.), mobili da sacrestia, messali e una raccolta di ex-voto datati dal XVI al XIX secolo, prevalentemente gioielli e oggetti in oro. Tra i pezzi di maggior pregio si segnalano due serie di candelieri del XV sec., reliquiari in argento del XVII sec. e 15 tavolette del XVI sec. raffiguranti i misteri del rosario.

     

     

    Grotte di Castro (VT)

    MUSEO della BASILICA

    Piazza S. Giovanni - 01025 Grotte di Castro (VT)

    Tel 0763 – 796167

    www.provincia.viterbo.it/turismo/asp

    Regione civile Lazio, diocesi Viterbo

    Tipologia: arte, arte sacra, archeologia

    Proprietà: ecclesiastico

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso: offerta libera. Orario: domenica e festivi 10,00 – 13,00 e 16,00 – 19,00 e a richiesta

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, bookshop

    Contenuto. sculture, dipinti, ex - voto, arredi sacri dal XV al XVIII, reperti etruschi

     

    Da segnalare: croce reliquiario del XV secolo

     

    Descrizione

    Il museo, inaugurato nel 1965, ha sede nei sotterranei della basilica che appartenevano all’antica Pieve di S. Giovanni Battista e comprende 22 tombe. Una cappella e una stanza presso la sacrestia ospitano una collezione di arte sacra comprendente sculture, dipinti, ex - voto, arredi sacri dal XV al XVIII secolo, ed una raccolta archeologica con reperti etruschi rinvenuti nel territorio.

     

     

    Viterbo (VT)

    MUSEO degli EX - VOTO

    Piazza Santuario - 01030 Viterbo (VT)

    Tel 0761 – 303430

    www.comune.viterbo.it

    web@comune.viterbo.it

    Regione civile Lazio, diocesi Viterbo

    Tipologia: specializzato (ex – voto)

    Proprietà: ecclesiastico

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito. Orario: tutti i giorni 7,00 – 12,30 e 15,00 – 18,30

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, bookshop, catalogo completo

    Contenuto: 206 ex – voto su tavola, paramenti e arredi sacri, corali e pergamene, dipinti e documenti

     

    Descrizione

    In una sala attigua al santuario di S. Maria della Quercia è ospitata la ricca collezione di ex - voto costituita prevalentemente da tavole dipinte tra il XV - XVII sec. Sono inoltre conservati paramenti sacri, oggetti liturgici, corali e bolle pontificie.

     

     

    Viterbo (VT)

    MUSEO del COLLE del DUOMO

    Piazza San Lorenzo, 8/A - 01100 Viterbo (VT)

    Tel 0761 – 325462

    www.museocolledelduomo.com

    Regione civile Lazio, diocesi Viterbo

    Tipologia: arte, arte sacra, archeologia

    Proprietà: ecclesiastica

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso a pagamento. Orario: da martedì a domenica, inverno 10,00 – 13,00 e 15,00 - 18,00; estivo 10,00 - 13,00 e 15,00 - 20,00; chiuso lunedì

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: bookshop, biblioteca, archivio

    Attività complementari: il museo organizza ciclicamente mostre e convegni

    Contenuto: sculture, dipinti, arredi sacri, reperti archeologici, ex - voto

     

    Da segnalare: sarcofago etrusco, camice e amitto di S. Bonifacio.

     

    Descrizione

    Il museo, riaperto al pubblico in occasione del Grande Giubileo del 2000, è situato nello storico Palazzo dei Papi, innalzato nel 1257 - 1266 come dimora dei papi per i loro soggiorni estivi e restaurato alla fine dell’‘800. Il percorso espositivo, che si snoda su due piani e comprende numerose sale ed anche giardini, presenta ricchi paramenti sacri fra i quali il camice e l’amitto che la tradizione vuole appartenenti a S. Bonifacio, reperti archeologici di epoca paleocristiana ed etrusca (sarcofago), arredi ed argenteria sacra, statue e dipinti. Tra gli arredi sacri sono da segnalare la collezione di reliquiari del XVII - XVIII sec, i busti di Vescovi, Papi e Santi (busto di S. Sisto) e un bell’ostensorio dell’800. Tra i dipinti spiccano una “Madonna col Bambino” del XV sec., il “Miracolo di S. Rosa” del XVIII sec. e le opere di Domenico Corvi, “S. Giovanni Battista” e “S. Giacinta”. Vi è inoltre conservata una collezione di ex – voto.

     

     

    Viterbo (VT)

    MUSEO delle CONFRATERNITE

    Piazza della Morte - 01100 Viterbo (VT)

    Tel 0761 - 345229/291003

    Regione civile Lazio, diocesi Viterbo

    Tipologia: storico

    Proprietà: Provincia

    Condizioni di fruibilità: aperto. Orario: da martedì a domenica 10,00 – 13,00 e 16,00 – 19,00; da novembre a marzo, festivi 10,00 – 13,00 e 15,00 – 18,30; anche a richiesta , chiuso lunedì

    Contenuto: oggetti relativi all’attività delle confraternite

     

    Descrizione

    Il museo documenta l’attività delle confraternite dedite alle opere di misericordia. Sono conservati, lampioni da processione, vesti di sacco, dipinti, gonfaloni stendardi, sudari e documenti di varie epoche.

     

     

    Viterbo (VT)

    MUSEO PADRE ROSSETTI DI ARTE MODERNA

    Piazza San Francesco, 6 - 01100 Viterbo (VT)

    Tel 0761 – 341696

    Regione civile Lazio, diocesi Viterbo

    Tipologia: arte

    Proprietà: ordine religioso (frati minori francescani)

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate a richiesta

    Contenuto: dipinti di carattere sacro del XX sec.

     

    Descrizione

    Il museo, aperto in concomitanza con le celebrazioni del Giubileo del 2000, è situato in un locale del convento e presenta una raccolta di dipinti di prevalente carattere sacro di autori del XX sec. tra cui Giorgio De Chirico, Renato Guttuso, Emiliano Fantuzzi, Felice Ludovisi, Giovanni Fattori, Emilio Greco.

     

     

    Viterbo (VT)

    MUSEO della CASA di SANTA ROSA

    Via Casa di Santa Rosa, 33 - 01100 Viterbo (VT)

    Tel 0761 – 342887

    monasterosantarosa@alice.it

    www.monasterosantarosa.it

    Regione civile Lazio, diocesi Viterbo

    Tipologia: storico

    Proprietà: ordine religioso

    Condizioni di fruibilità: aperto a richiesta. Ingresso gratuito. Orario: inverno 9,30 – 12,00 e 16,00 – 17,00; estate 9,30 – 12,00 e 16,00 – 18,00

    Contenuto: ambienti dove visse la Santa

     

    Da segnalare: urna di Santa Rosa

     

    Descrizione

    Il museo consiste nella casa dove visse e morì S. Rosa da Viterbo terziaria francescana che guidò la rivolta del popolo contro Federico II. Vi è conservata l’urna lignea, dipinta all’esterno dal Balletta, che per 200 anni contenne i resti della santa.

     

     

    Viterbo (VT)

    MOSTRA PERMANENTE del SODALIZIO dei FACCHINI di SANTA ROSA

    Via S. Pellegrino, 60 - 01100 Viterbo (VT)

    Tel 0761 – 345157

    www.facchinidisantarosa.it

    Regione civile Lazio, diocesi Viterbo

    Tipologia: specializzato (patrimonio di confraternita)

    Proprietà: privato (sodalizio facchini di S. Rosa)

    Condizioni di fruibilità: aperto. Ingresso gratuito. Orario: dal 1 ottobre al 31 marzo venerdì, sabato e domenica 15,00 - 17,30; dal 1 aprile al 30 settembre da mercoledì a domenica 10,00 – 13,00 e 16,00 – 19,00

    Sussidi per il visitatore e strutture annesse: visite guidate, bookshop, biblioteca, sala proiezioni Attività complementari: il museo organizza mostre e proiezioni

    Contenuto: oggetti e documenti relativi alla macchina di Santa Rosa

     

    Descrizione

    La mostra nasce dalla decisione del sodalizio dei facchini di S. Rosa di conservare cimeli, fotografie, bozzetti e documenti relativi alla macchina, costruzione architettonica di cartapesta a forma di campanile alta 27 metri contenente la statua della santa, che ogni 3 settembre viene portata in processione fino al santuario.

     

     

    Aggiornamento: ottobre 2016

    Cecilia De Martis

    Fonti: CEI/Anagrafe, TCI Musei d’Italia


A.M.E.I. SEDE LEGALE:Pisa, P.zza Duomo n.17
SEDE OPERATIVA Museo diocesano Piazza XI febbraio, 10 - 48018 Faenza
Cell.: 340.3365131 / Email: info@amei.info presidente@amei.biz
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italian