Museo Diocesano Reggio Calabria

    Anime salve: una mostra, un incontro, uno scambio

    1 e 2 ottobre 2016, in occasione della IV edizione delle Giornate nazionali dei Musei ecclesiastici, dedicate al tema Se scambio cambio, il Museo diocesano di Reggio Calabria ha promosso alcuni eventi tesi a declinare il concetto di “scambio” nella chiave dell’interculturalità. Quello posto in essere è stato uno scambio tra la cittadinanza e gli ospiti di alcune Case accoglienza per minori non accompagnati giunti a Reggio in occasione dei sempre più frequenti sbarchi di migranti in città: uno scambio di storie, racconti, tradizioni, musica, giochi nell’ambito di una festa - incontro tra culture diverse.

    In particolare, nella prima giornata Saverio Pazzano, sensibile docente di lettere e scrittore, ha proposto, assieme ai ragazzi di una delle comunità coinvolte, un reading letterario con testi sul Mediterraneo e sui temi del viaggio, dell’“incontro”, della “bellezza”: Viaggio sempre nei luoghi comuni ha posto al centro del racconto il viaggio dentro una Bellezza che, attraverso parole, musica, arte, è comune a tutti, oltre ogni steccato. Ne è nato un fluire di versi e prose attinti alla letteratura greca, araba, orientale, espressioni dialettali africane e poi festa al ritmo delle percussioni: al termine, un video, realizzato per l’occasione dagli stessi ragazzi, con immagini che narrano dei loro paesi di origine, dei viaggi attraverso il deserto, dei barconi nel Mediterraneo e degli sbarchi per poi aprirsi al racconto di una quotidianità serena a Reggio Calabria, fatta di scuola, gioco, sport, inserimento sociale.

    Lo scambio è proseguito all’interno del Museo ove la visita alle collezioni è stata guidata, insieme, dall’educatore museale e da un giovane egiziano di religione copta offertosi spontaneamente a “mediare” l’illustrazione delle opere ai suoi compagni copti e musulmani insieme, straordinaria esperienza di mediazione culturale arricchente per entrambe le parti.

    Nelle stesse Giornate gli spazi museali hanno accolto la mostra fotografica Anime salve di Marco Costantino, una selezione di scatti sullo sbarco di profughi nel porto cittadino: un reportage tenero e crudo al tempo stesso, una smisurata preghiera, volti e sguardi di persone in fuga dalla guerra e in cerca di un futuro; una raccolta di immagini tesa a ricordare come, aldilà dei numeri e dell’emergenza, ci siano donne e uomini, “anime salve” appunto.

    Alla cittadinanza intervenuta all’evento è stato chiesto di donare beni di prima necessità che il Museo ha poi consegnato al Coordinamento ecclesiale diocesano in vista dei successivi sbarchi.

    Alle Giornate hanno partecipato i ragazzi del Progetto Macramè attuato nell’ambito del Bando Giovani per il sociale, che sostiene azioni volte al rafforzamento della coesione sociale ed economica, al potenziamento degli interventi diretti ai giovani e all’inclusione sociale.



    SalvaSalva

A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati