Museo Diocesano di Catania

    Il Museo Diocesano di Catania è stato, sin dalla sua fondazione nel 2001, in contatto con altre istituzioni cittadine. Una collaborazione che nel corso degli anni si è sempre più rafforzata è quella con il Polo Tattile Multimediale della Stamperia Regionale Braille, realtà che ospita al suo interno un Museo Tattile; uno showroom; un Bar al Buio e un Giardino Sensoriale. Il Polo Tattile Multimediale è il luogo in cui, disabili e non, possono sperimentare, conoscere, condividere e “toccare con mano”.

    La prima forma di collaborazione è stata la realizzazione, da parte della Stamperia Regionale Braille, della brochure informativa del museo in Braille, a seguire sono stati allestiti al Museo Diocesano una mostra al buio ed un Giardino Sensoriale.
    La mostra Vedere con le mani allestita nella sala Polifunzionale del Museo completamente oscurata per l’occasione, era un vero e proprio viaggio alla scoperta delle bellezze architettoniche della Sicilia; dalla Valle dei Templi ad Agrigento al Teatro Massimo Bellini di Catania alle chiese più importanti della città.
    Il visitatore, bendato, veniva accompagnato alla scoperta di volumi, materiali e forme percepiti con l’uso del tatto, un modo per sperimentare che l’arte può essere toccata oltre che guardata.
    Il Giardino Sensoriale, allestito sempre all’interno della sala Polifunzionale, è stato realizzato con diverse piante aromatiche il cui profumo stimolava il visitatore con percezioni olfattive oltre che tattili.
    In occasione delle Giornate dei Musei ecclesiastici 2016 il museo ha messo a punto uno scambio di opere con il Museo Tattile sposando così lo slogan SE SCAMBIO CAMBIO. Due opere del Museo Diocesano verranno esposte al Museo Tattile e saranno toccate dai visitatori, si tratta di un tabernacolo portatile del diciannovesimo secolo in cuoio e tessuto e di un Cristo Crocifisso in avorio, sempre delle stesso periodo; in cambio il Museo Tattile esporrà al Diocesano i plastici di due capolavori barocchi della città: la Cattedrale e la chiesa di San Benedetto, che i visitatori (bendati) potranno toccare. Uno scambio di opere e un modo per far scoprire ai visitatori un approccio diverso all’arte.

    Sono in fase di progettazione e realizzazione altre attività che coinvolgono il Museo Diocesano e il Polo Tattile Multimediale, uniti sempre più nella volontà di sensibilizzare e coinvolgere gli studenti e la società civile nel processo di integrazione culturale e sociale dei non vedenti e ipovedenti.


A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati