Dialogo interculturale - Museo Popoli e Culture del PIME di Milano

    Progetto TAM TAM

    Il Museo Popoli e Culture del PIME di Milano, nel 2011 è stato protagonista del progetto di educazione al patrimonio in chiave interculturale “TAM TAM. Tutti al museo!”. Il progetto è stato condotto in collaborazione tra Museo e Fondazione ISMU – Patrimonio e Intercultura, ed è stato finanziato dalla Regione Lombardia.
    Nato da un intenso lavoro di formazione e progettazione, TAM TAM è stato ideato per un pubblico adulto, italiano e non, con l’obiettivo di favorire un progressivo avvicinamento alle collezioni del Museo, attivando un dialogo tra gli “oggetti da museo” e gli “oggetti d’affezione”.
    Il lavoro è stato condotto tra gennaio e settembre 2011 da un gruppo eterogeneo di persone: tre educatori museali, tre mediatori culturali provenienti da Messico, Brasile e Filippine, due referenti del Museo Popoli e Culture e due esperte della Fondazione ISMU fondato sul metodo della ricerca-azione.
    Il progetto è stato strutturato su un ciclo di tre incontri successivi, con la partecipazione costante dello stesso piccolo gruppo di persone formato da un massimo di 10 partecipanti, portatori di esperienze e di sensibilità culturali diverse.

    - Nel primo incontro i mediatori culturali e gli operatori didattici hanno condotto il pubblico in un percorso di visita scandito dal confronto tra oggetti del Museo e “oggetti di affezione” dei singoli mediatori/operatori con l’obiettivo di far emergere la ricchezza delle “narrazioni” contenute nelle collezioni e di offrire spunti ai partecipanti per scegliere a loro volta un oggetto.

    - Nel secondo incontro i partecipanti hanno portato al Museo il proprio “oggetto di affezione” (non solo oggetti tangibili, ma anche una poesia, una danza, una leggenda…), hanno condiviso la sua storia e lo hanno accostato a un oggetto del Museo, mentre venivano ripresi da un operatore. I destinatari del progetto sono diventati così a loro volta narratori/attori del processo, in una logica di circolarità.

    Nell’incontro collettivo finale i video del secondo incontro, montati su supporti multimediali (2 monitor touchscreen), hanno permesso ai partecipanti di riproporre la propria esperienza ad altri visitatori (familiari, amici…), diventando essi stessi mediatori del patrimonio museale e del proprio vissuto. Si è concluso così un percorso di graduale avvicinamento al Museo, dove i partecipanti si sono trasformati da fruitori a protagonisti e “ambasciatori”, attraverso una progressiva appropriazione del Museo e dei suoi contenuti, che diventa spazio aperto di socializzazione e di ridefinizione dei significati.

    Pagine web dedicate al progetto:

    patrimonioeintercultura.ismu.org

    pimemilano.com


A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati