Ettore Calvelli. Sculture, medaglie, design

    La mostra Ettore Calvelli (1912-1997). Sculture, medaglie, design, curata da Angela Bonomi Castelli, Edoardo Nonelli e Paolo Sacchini con la collaborazione di Marisa Paderni, intende favorire una “riscoperta” almeno parziale del rimarchevole lavoro dell’artista trevigiano, che di fatto risulta ancora oggi – nonostante l’eccezionale qualità delle sue opere, assai ben testimoniata dalla loro davvero larghissima musealizzazione – tutto sommato poco noto al grande pubblico, certamente anche a causa del carattere schivo e talvolta persino scostante del suo autore, il quale a poco a poco si è volutamente allontanato dal “centro” del sistema dell’arte (anche “geograficamente”, quando scelse di risiedere a Ponte di Legno) e che di fatto anche per questa ragione – nonché, senz’altro, anche in virù dell’oggettiva lateralità dei suoi privilegiati ambiti di intervento, dalla medaglistica all’arte sacra – ha finito per essere un po’ trascurato non solo dal mercato, ma anche sul piano della più disinteressata ricerca storico-artistica.

    Per altri versi, inoltre, l’esposizione intende a suo modo rendere omaggio a Papa Paolo VI – proprio nelle settimane che segnano il riconoscimento del miracolo che lo condurrà ad essere ufficialmente canonizzato – attraverso la valorizzazione di uno degli artisti che gli sono stati più vicini, come testimoniato non solo dai pezzi confluiti nel museo concesiano (tra i quali spiccano, in particolare, le due splendide medaglie raffiguranti la Crocifissione e i Santi Zenone e Ambrogio che sono esposte nel percorso permanente della Collezione Paolo VI, e che saranno parte integrante della mostra), ma anche e forse soprattutto dalla singolare e maestosa Porta di Paolo VI proveniente dalla Chiesa di San Giacomo di Poia di Ponte di Legno, che nonostante le dimensioni relativamente ridotte a la semplicità quasi monacale riesce comunque a trasmettere tutto il sincero afflato spirituale che muoveva Calvelli e che lo portava a considerare il Pontefice bresciano – come amava dire agli amici – «il mio Papa, il Papa degli artisti».

    Leggi tutto sul progetto della mostra:
     Ettore Calvelli Mostra Collezione Paolo VI Concesio


A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati