AMEI fa rete contro i danni del sisma

    A distanza di quasi un mese dal terremoto, è nota la situazione molto difficile per le chiese ma anche per alcuni musei AMEI. Pur nella necessità di attendere il tempo opportuno per valutare e pianificare le azioni più urgenti, AMEI sta valutando le iniziative che più realisticamente possono essere attivate. Un'potesi che si sta condividendo con i coordinatori AMEI delle Marche e dell'Umbria, è quella di ospitare all'interno del percorso espositivo dei musei AMEI delle altre regioni alcune opere dei musei temporaneamente chiusi. In attesa di verificare la fattibilità dell'iniziativa, AMEI èimpegnata nel tenere viva l'attenzione sulle emergenze delle zone terremotate e creare una catena solidale su più aspetti.

    L'invito rivolto tutti i MUSEI soci è di confermare o dare la propria disponibilità, indicando con la maggior precisione, possibile la modalità di aiuto che può offrire in termini di azioni, iniziative o contributi economici. Ci avvarremmo anche dei media per diffondere tutte le azioni che come rete AMEI riusciremo a mettere in campo, una volta chiariti tutti i passi e i tempi.

    Scrivete a:
    presidente@amei.biz
    redazione@amei.biz
    info@amei.info

A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati