AMEI fa rete contro i danni del sisma

    A distanza di quasi un mese dal terremoto, è nota la situazione molto difficile per le chiese ma anche per alcuni musei AMEI. Pur nella necessità di attendere il tempo opportuno per valutare e pianificare le azioni più urgenti, AMEI sta valutando le iniziative che più realisticamente possono essere attivate.
    Un'ipotesi che si sta condividendo con i coordinatori AMEI delle Marche e dell'Umbria, è quella di ospitare all'interno del percorso espositivo dei musei AMEI delle altre regioni alcune opere dei musei temporaneamente chiusi.
    In attesa di verificare la fattibilità dell'iniziativa, AMEI è impegnata nel tenere viva l'attenzione sulle emergenze delle zone terremotate e crear e una catena solidale su più aspetti.

    L'invito rivolto tutti i MUSEI soci è di confermare o dare la propria disponibilità, indicando con la maggior precisione, possibile la modalità di aiuto che può offrire in termini di azioni, iniziative o contributi economici. Ci avvarremmo anche dei media per diffondere tutte le azioni che come rete AMEI riusciremo a mettere in campo, una volta chiariti tutti i passi e i tempi.

    Scrivete a:
    presidente@amei.biz
    redazione@amei.biz
    info@amei.info

A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati